Mercoledì 19 Giugno 2019
   
Text Size

TURI BILANCIO DI PREVISIONE 2009. E' L"ORA DEI CONTI

consiglio.jpg

Guerra di numeri? Non solo.


Nel Consiglio Comunale del 20 Marzo le divisioni dei Gruppi consiliari si sono fatte sentire.

La Lenato e il suo gruppo La Puglia prima di tutto hanno attaccato duramente l’azione della Giunta Gigantelli e critiche sono giunte da parte di tutta l’opposizione se pur con toni diversi.

La Giunta Gigantelli ha invece ha fatto il punto sulle opere in cantiere e annunciato gli interventi che saranno realizzate pur con un “bilancio ristretto”.


Boc, PiP, Tarsu gli argomenti più attesi. Voti serrati e nessuna astensione.


Per chi fosse interessato ad approfondire può scaricare il bilancio di previsione 2009 (link).

 

Abbiamo provato a sentire brevemente i commenti e l’opinione dei protagonisti. Qui pubblichiamo le risposte pervenute in redazione:

 

Pietro Risplendente (Partito Democratico)

 

Sono andato in consiglio pensando di incontrale la "politica delle scelte coraggiose", di discutere di futuro, ho incontrato i ragionieri del bilancio, ho incontrato la fredda logica della parità di bilancio, Una politica senza cuore.
Partiamo dal bilancio 2008
Gigantelli dice
1) il bilancio di Turi è strutturalmente deficitario
2) Il peso dei BOC è un macigno (è il reality-show di casa nostra))
per questo dobbiamo ridurre la spesa cercando di mantenere i servizi.
Sappiamo com'è andata.
Ma veniamo al 2009 e scorriamo le cifre generali
Addizionale IRPEF aumentata, TARSU aumentata,addizionale ENEL aumentata e così via, una serie davvero corposa di aumenti ma...in cambio di cosa?
TAGLI nelle funzioni del settore sociale -94000
TAGLI per prestazioni di servizi per ogni scuola - 9225
TAGLI per assistenza scolastica,trasporto e refezione -15000
e quindi se dobbiamo mantenere i servizi e contemporaneamente tagliamo le spese...chi pagherà? NOI
Questo il loro disegno amministrativo. Per questo ho votato NO
Rimane un ultimo aspetto, quello politico di quanto accaduto in consiglio.
Mentre Gigantelli fa i conti della serva, quella cattiva, mentre incassa il SI al bilancio dai suoi 9 consiglieri + 2 di supporto contro 6 e fa finta di avere ancora una salda maggioranza politica, abbiamo capito chi è ora il vero sindaco.Il discorso "lungimirante" della politica è lasciato a D'Autilia che parla dei POR,dei PIT, dei GAL ecc.ecc., poco importa se la realizzazione del PIP è slittato al 2010, poco importa che senza PIP le occasioni di lavoro immediato e/o indotto vanno in malora, se non altrove...ci saranno sempre le Conferenze di servizio e gli incarichi esterni. E ora abbiamo perso anche l'ampliamento della SS 172.

 

[in aggiornamento con altri interventi]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.