Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

NUOVO REGOLAMENTO PER I MATRIMONI CIVILI

 

 

FIORI, RISO E FOTOGRAFIE. NESSUN RINFRESCO A FINE CELEBRAZIONE

Possono celebrare il Sindaco, Segretario Generale, dipendenti comunali, Assessori e Consiglieri comunali.

 

La celebrazione del matrimonio è un’attività istituzionalmente garantita. Per la celebrazione dei matrimoni civili il Sindaco può delegare le funzioni di Ufficiale di Stato Civile al Segretario Generale, ai dipendenti comunali a tempo indeterminato, Assessori comunali, Consiglieri comunali.

I matrimoni civili vengono celebrati pubblicamente, in base alla disponibilità ed in rapporto al numero dei partecipanti: nella Stanza del Sindaco, nella Sala di Giunta, nella Sala convegni del Centro Culturale Polivalente, nel Chiostro del Centro Culturale Polivalente. E’ necessario concordare con congruo anticipo di tempo, con il personale dell’Ufficio di Stato Civile, la data e l’ora della celebrazione del rito nelle sale comunali, onde evitare che le stesse siano già impegnate per altri fini istituzionali.

Orari e calendari. I matrimoni civili vengono celebrati dal lunedì al sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e dalle ore 16,30 alle ore 18,00. Nella giornata di domenica i matrimoni civili vengono celebrati dalle ore 10,00 alle ore 12,00. Non si effettuano celebrazioni nelle seguenti giornate: il 1° gennaio, il 6 gennaio, il lunedì di Pasqua, il 25 aprile, il 1° maggio, il 2 giugno, il 15 agosto, il 26 agosto (festa patronale), il 1° novembre, l’ 8 dicembre, il 24 dicembre, il 25 e il 26 dicembre; il 31 dicembre.

Le tariffe per la celebrazione dei matrimoni saranno stabilite e periodicamente aggiornate con deliberazione della Giunta Comunale. L’uso della “Stanza del Sindaco e della Sala Giunta” per la celebrazione dei matrimoni civili, da espletarsi nelle ore di servizio, è gratuito.

Nella determinazione delle tariffe sono considerate a titolo di rimborso: il costo del personale necessario per l’espletamento del servizio(solo nel caso di orario extra-ufficio), il costo dei servizi offerti per la celebrazione del matrimonio (allestimento sala, spese gestionali, riscaldamento, pulizia della sala). L’Ufficio comunale competente per l’organizzazione della celebrazione dei matrimoni è l’Ufficio di Stato Civile.

La visita delle sale destinate alla celebrazione dei matrimoni civili può essere effettuata da parte dei richiedenti solo su appuntamento. La richiesta relativa all’uso delle sale a ciò adibite ed ai servizi richiesti deve essere inoltrata, compilando l’apposito modulo, all’ufficio competente almeno 30 giorni lavorativi precedenti la data di celebrazione, unitamente

all’esibizione della ricevuta dell’eventuale pagamento effettuato c/o l’Ufficio Economato o c/o la Tesoreria comunale. L’Ufficio di Stato Civile darà, in coordinamento con gli altri uffici

comunali, le disposizioni necessarie a garantire che i servizi richiesti siano regolarmente prestati. Qualora i servizi richiesti non venissero prestati, in tutto o in parte, per causa imputabile al Comune, si provvederà alla restituzione totale o parziale delle somme eventualmente corrisposte. Nessun rimborso spetterà qualora la mancata prestazione dei servizi richiesti sia imputabile alle parti richiedenti.

E’ consentito l’addobbo floreale della Sala Giunta e del Centro Culturale Polivalente da effettuarsi a cura e spese del richiedente. E’ consentito lo svolgimento di servizi fotografici con apparecchiature che non intralcino lo svolgimento della cerimonia e l’uso di strumenti musicali per un garbato sottofondo di accompagnamento alla cerimonia. Non è consentito svolgere rinfreschi all’interno di alcun locale della Sede Comunale. E’ consentito effettuare il lancio del riso “come segno benaugurale”, verso gli sposi, esclusivamente all’esterno della Sede Comunale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI