Martedì 07 Luglio 2020
   
Text Size

'A MATTEO, IMMAGINE VITALE DEL COMUNISMO A TURI'

matteo_fiorente

Questa la frase che qualche anno fa Nichi Vendola scrisse a mano, con una grafia pulita, dedicandola a Matteo Fiorente. Nel frattempo il centro-sinistra si è andato e si va sempre più convincendo che la vera unica speranza di battere Berlusconi è proprio lui, Nichi Vendola, il Presidente della regione Puglia, nonchè amico ed estimatore di Matteo Fiorente. E ha ragione l’ex senatore Tonino Coppi quando ci dice: “Bisognerebbe che non esistesse la televisione, dato che ogni volta che Vendola parla in Tv, fa incetta di preferenze. Signori, se non vogliamo perdere, bisogna non farlo andare in Tv.”

Da vent’anni, il referente di Vendola a Turi è l’immarcescibile Matteo Fiorente, attualmente responsabile locale di Rifondazione comunista.

Fiorente ha però un rapporto di odio ed amore con Vendola. E ora minaccia alle Primarie di votare Bersani, il segretario del Partito democratico, ma alla nostra domanda: e se il presidente Vendola si scontrasse con Berlusconi e avesse la possibilità di batterlo, il buon Matteo che farebbe? Noi dubitiamo che non voterebbe per Vendola. “No – dice Matteo - farei votare Vendola ma io non lo voterei.”

Ma perché tutto questo astio? Sentiamo Fiorente: “Sono stato preso in giro sia da Vendola che dalla sua segretaria dato che mi promisero l’avvicinamento per mio figlio da Torino a Bari ma per la legge 104 non è stato possibile. In quarant’anni non ho mai chiesto nulla. Una sola volta l’ho fatto e sono stato preso in giro. Avrei preferito che Nichi mi avesse detto subito che non era possibile, l’avrei considerato di più. Io ho fatto di tutto per il partito e per lui che quando veniva per tenere i comizi, io lo andavo a prendere dall’aeroporto e dopo lo riportavo. C’era della complicità fra me e lui, mi rispettava e ci davamo del “tu”.

Comunque, alla fine dell’intervista, ri-esce dalla tasca il piccolo biglietto sgualcito e ce lo rilegge: a Matteo, immagine vitale del comunismo a Turi. Firmato Nichi. E a Matteo gli occhi gli diventano lucidi e a bassa voce dice: “Sono soddisfazioni indimenticabili.”

Commenti  

 
IDV
#14 IDV 2010-10-27 18:39
"Hanno votato no 498."
La faccina con gli occhiali da sole è comparsa perché dopo la cifra 8 c'era la parentensi chiusa ).
Citazione
 
 
comunista
#13 comunista 2010-10-25 23:33
Vedete, signori, è notizia di oggi che il Tribunale di Torino ha stabilito che alla famiglia di un operaio albanese morto sul lavoro debba essere corrisposto
un risarcimento equiparato al reale valore del denaro nell'economia del Paese ove risiedono i danneggiati. Ha pure sostenuto che un eventuale indennizzo parificato a quello di un italiano produrrebbe un "ingiustificato arricchimento" della famiglia.

Mi sento fuori dal tempo, certamente. Questo tempo che misura il valore di un'esistenza in base ai livelli degli stipendi di un paese, che riduce a merce la salute, l'istruzione, l'ambiente, che antepone il profitto ai bisogni, è un tempo che non mi appartiene.

Il comunismo è il rifiuto di questa logica alienante e nichilista.
Mi sento fuori da questa logica aberrante e ne sono fiero.
Cordialmente
Filippo Losacco
Citazione
 
 
atticista
#12 atticista 2010-10-25 23:01
Perfetto. Ha ragione Matteo, Vendola ha mancato di rispetto per un impegnato assunto. Matteo ha ben chiarito di essere stato raggirato da Vendola che,non potendo o non volendo,alla richiesta di trasferimento del figlio di Matteo,doveva rispondere:NO. Invece si è comportato come gli altri politici.Essendo io un pugliese emigrato al Nord da oltre quarantanni e con il cuore e la testa sempre a sinistra, faccio molta fatica a capire i motivi dell'imbambolimento di tanti corregionali attorno alla figura di Vendola.Non vorrei essere blasfemo ma a volte mi pare di notare un certo isterismo da "icona santificata" portata in processione nei vari salotti televisivi. Una domanda sorge spontanea: ma Vendola, qualche giorno riesce a fermarsi a Bari per svolgere il compito assegnatogli di Governatore Regionale? Attenzione, cari compagni e amici,che di poesia ci si può nutrire a cena, e sicuramente fa bene, ma a colazione e pranzo bisogna mangiare di materia sostanziosa, altrimenti la giornata di lavoro non si riesce ad affrontarla.
Citazione
 
 
iscritto IDV
#11 iscritto IDV 2010-10-25 19:00
E i deputati votano no all'abolizione del vitalizio!

Il giorno 21 settembre 2010 il Deputato Antonio Borghesi dell'Italia dei Valori ha proposto l'abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari dopo solo 5 anni di legislatura in quanto affermava cha tale trattamento risultava iniquo rispetto a quello previsto dai lavoratori che devono versare 40 anni di contributi per avere diritto ad una pensione.
Indovinate un po' come è andata a finire ! :
Presenti 525
Votanti 520
Astenuti 5
Maggioranza 261
Hanno votato sì 22
Hanno votato no 498).
Ecco un estratto del discorso presentato alla Camera :
Penso che nessun cittadino e nessun lavoratore al di fuori di qui possa accettare l'idea che gli si chieda, per poter percepire un vitalizio o una pensione, di versare contributi per quarant'anni, quando qui dentro sono
sufficienti cinque anni per percepire un vitalizio. È una distanza tra il Paese reale e questa istituzione che deve essere ridotta ed evitata. Non sarà mai accettabile per nessuno che vi siano persone che hanno fatto il
parlamentare per un giorno - ce ne sono tre - e percepiscono più di 3.000 euro al mese di vitalizio. Non si potrà mai accettare che ci siano altre persone rimaste qui per sessantotto giorni, dimessisi per incompatibilità,
che percepiscono un assegno vitalizio di più di 3.000 euro al mese. C'è la vedova di un parlamentare che non ha mai messo piede materialmente in Parlamento, eppure percepisce un assegno di reversibilità.
Credo che questo sia un tema al quale bisogna porre rimedio e la nostra proposta, che stava in quel progetto di legge e che sta in questo ordine del giorno, è che si provveda alla soppressione degli assegni vitalizi, sia per i deputati in carica che per quelli cessati, chiedendo invece di versare i
contributi che a noi sono stati trattenuti all'ente di previdenza, se il deputato svolgeva precedentemente un lavoro, oppure al fondo che l'INPS ha creato con gestione a tassazione separata.
Ciò permetterebbe ad ognuno di cumulare quei versamenti con gli altri nell'arco della sua vita e, secondo i criteri normali di ogni cittadino e di ogni lavoratore, percepirebbe poi una pensione conseguente ai versamenti
realizzati. Proprio la Corte costituzionale, con la sentenza richiamata dai colleghi questori, ha permesso invece di dire che non si tratta di una pensione, che
non esistono dunque diritti quesiti e che, con una semplice delibera dell'Ufficio di Presidenza, si potrebbe procedere nel senso da noi prospettato, che consentirebbe di fare risparmiare al bilancio della Camera e anche a tutti i cittadini e ai contribuenti italiani circa 150 milioni di euro l'anno.
Per maggiori informazioni ecco il link al sito di Borghesi con il discorso:

www.antonioborghesi.it/index.php?option=com_content&task=view&id=314& Itemid=35
Citazione
 
 
Platone
#10 Platone 2010-10-25 16:31
concordo pienamente con QUIQUOQUA
Saluti
Citazione
 
 
QUIQUOQUA
#9 QUIQUOQUA 2010-10-25 14:20
In questa storia ordinaria chi dimostra di essere come tutti gli altri e' vendola che in qualita' di componente della commissione antimafia avrebbe dovuto rifiutarsi e sdegnarsi per la richiesta di fiorente.
Invece si e' comportato come tutti i politici...ed ha preso in giro fiorente.
Al comunista filippo losacco che scrive "il comunismo è una direzione di marcia da perseguire e non ci dev'essere figlio da sistemare, ma una società intera da trasformare." dico che lui e' fuori dal tempo se pensa che il comunismo possa trasformare la societa'!(cuba docet)

Dico che fino a quando
Citazione
 
 
divertito
#8 divertito 2010-10-25 01:07
Sempre le solite storie. E comunismo solo a parole.
Citazione
 
 
comunista
#7 comunista 2010-10-25 00:13
Un comunista lavora per la gente, per rappresentare i bisogni della gente comune, per informare, per determinare cambiamenti reali e materiali che pongano un argine alla naturale ingiustizia di una società governata dal mercato che ha come unico riferimento il profitto.

Il comunismo è attuale perchè l'ingiustizia del mercato non è meno virulenta, anzi, allarga i suoi tentacoli e produce squilibri ancora più osceni e insopportabili.
Il comunismo è attuale perchè è attuale il cancro di un'economia che in nome del profitto distrugge l'ambiente, genera disuguaglianze al punto che nel mondo l'80% delle risorse alimentari è goduto dal 20% della popolazione e il restante 20% delle risorse dev'essere diviso dall'80% della popolazione.
Il comunismo è attuale finchè al TG sentiremo dire con candore che mettere le bombe sui nostri aerei è compatibile con la nostra missione di pace.

Il comunismo è una direzione di marcia da perseguire e non ci dev'essere figlio da sistemare, ma una società intera da trasformare.

Per questo trovo desolanti le dichiarazioni di Fiorente e non lo riconosco come mio segretario.
Filippo Losacco
Citazione
 
 
sofia senior
#6 sofia senior 2010-10-24 23:58
Se tutti i comuunisti di un tempo rivendicassero "favori" a chicchesia per un motivo o l'altro, sarebbe la fine di una militanza fatta col cuore stando all'opposizione da ingenui (fessi come Matteo)? Apprezzo il pensiero di Snoopy che la sa lunga evidentemente su questi atteggiamenti stizzinosi contro chi ha vissuto, e sa, che le torte in politica si affettano equamente sui tavoli del potere, altrimenti che ci starebbero a fare lì dove sono. Un trasferimento di sede lavorativa non è mica equivalente ad un' ambigua assunzione lavorativa no? Snoopy di poeti ce ne sono già tanti a sinistra, bastava indicare a Matteo solo la porta giusta dove suonare il campanello a quanto pare, ma non è reato per cui vergognarsi (è bravo Matteo nel dirlo pubblicamente, altri lo fanno nascondendosi);-)
Citazione
 
 
ex sx
#5 ex sx 2010-10-24 19:29
Bravo Matteo!!! Lascia stare tutti sei l'unico che può definirsi di sx a Turi... Non ti mischiare con i falsi compagni.......
Citazione
 
 
nontihomaivotato
#4 nontihomaivotato 2010-10-24 17:39
Leggere e riflettere, quando un articolo te ne dà l'occasione, sul senso dell'impegno di alcuni in politica, impegno vissuto in assoluta gratuità, passione e dispendio totale di ogni energia, riapre il cuore alla speranza. La POLITICA, che si alimenta della passione di ognuno, autorizza ancora a credere che non tutto è perduto in questo nostro ora triste paese.
Citazione
 
 
SNOOPY
#3 SNOOPY 2010-10-24 17:06
Matteo dimmi se questo non è voto di scambio!!!!
Il tuo passato, le tue emozioni sono degne di rispetto così come è degno di rispetto il nuovo cammino della sinistra. Con i vecchi teoremi o con il partito comunista, questa nuova realtà, per fortuna ha solo in comune l'esercito di simpatizzanti della sinistra che il 16/10/2010 hanno sfilato a Roma. La tua libertà di scegliere a chi votare è sacra ma il tuo modo di voler fare politica è superato. Permettimi di farti notare che i motivi per i quali tu non voteresti Vendola sono del tutto personali ed in politica si fanno gli interessi di tutti, giusto per non continuare a sbagliare.
Citazione
 
 
elettore
#2 elettore 2010-10-24 13:44
Turi è una barzelletta anche per questo.
Citazione
 
 
osservatore
#1 osservatore 2010-10-24 13:18
Mah !!!!!!


Saluti.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.