Lunedì 16 Dicembre 2019
   
Text Size

CONSIGLIO STRAORDINARIO SULLA CRISI CERASICOLA

consiglioo

Oggi, 25 maggio 2010, alle 18.30 si riunirà in sessione straordinaria ed urgente il Consiglio comunale per discutere del seguente ordine del giorno: campagna cerasicola 2010, evento calamitoso del 19 e 20 maggio scorso, con dichiarazione dello stato di crisi del comparto cerasicolo. Si chiederà fra l’altro l’esenzione dal pagamento dei contributi agricoli con sospensione dei relativi decreti di pagamento in scadenza.

E pensare che l’annata era iniziata sotto i migliori auspici. C’erano quantità, qualità, prezzi. Insomma c’era di tutto, invece ‘Giove pluvio’ ha deciso di diluviare fra il 19 e il 20 maggio mettendoci a mollo e facendo ingrassare quasi tutte le nostre ciliegie, tanto che si sono spaccate percentuali di prodotto diverse a seconda delle qualità.

In questo momento la raccolta delle ‘bigarò’ sta terminando, con prezzi irrisori e si sta passando alle ‘forlì’ che vengono vendute nei grandi magazzini senza prezzo. E questa vendita senza prezzi sta facendo stare sulle spine tutti i produttori perché ci si aspetta un prezzo addirittura irrisorio.

Non ci resta, quindi, che incrociare le dita e arrivare alle ferrovie, alle ciliegie che non ci tradiscono mai, all’Oro rosso di Turi.

 

Commenti  

 
SNOOPY
#3 SNOOPY 2010-05-26 11:59
Solidarietà a tutti coloro che fanno parte della filiera "CILIEGE".
E' necessario però ricorrere ai ripari, organizzarsi per i prossimi anni, studiare un progetto che possa limitare o debellare quanto scritto da nik.
Il progetto dovrebbe coinvolgere tutti i prodotti della nostra campagna.
Bisogna salvaguardare gli interessi dei piccoli agricoltori e delle aziende agricole per salvaguardare anche l'economia principale di Turi.
Citazione
 
 
nik
#2 nik 2010-05-26 01:30
ormai la stagione cerasicola e`compromessa..ovvio che ora si abbatteranno sui cerasicultori sia i grandi predatori quali sono i grossi commercianti che i piccoli sciacalli...i primi tenderanno a recuperare il mancato guadagno pagando miseramente le ferrovie e ovviamente vendendole per oro rosso facendoci credere che non guadagnano...i secondi faranno scempio degli avanzi....e agli agricoltori non resta che stringere la cinta a patto che la si indossi e non si vada in giro di gia` a pantaloni abbassati....
Citazione
 
 
osservatore
#1 osservatore 2010-05-26 00:35
Il prezzo delle ciliege "Forlì" oggi mediamente è di 25 centesimi di euro lordi.
Trovo sconcertante il fatto che qualcuno le stà raccogliendo.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.