Sabato 23 Novembre 2019
   
Text Size

TURI COME IL KOSSOVO IN GUERRA

menino_coppi

“Noi del Partito democratico stiamo cercando di riorganizzarci – ci dice l’ex sindaco Domenico Coppi – maggio sarà il mese dei congressi provinciali e sezionali. Le procedure sono partite.”

Come possiamo definire il momento che stiamo attraversando?

Per l’Italia certamente non è un bel momento. E da qualche giorno non è un bel momento neanche per il partito di maggioranza. Ho visto dei filmati raccapriccianti con uno scontro esplicito forte fra la destra plebiscitaria, populista di Berlusconi e la destra di Fini più ‘normale’, più costituzionale. Non credo possano convivere nello stesso partito. Mentre la Lega, vera vincitrice delle ultime votazioni, rappresenta una destra retrograda con una politica sbagliata che va contro gli interessi dell’Italia.”

Ammettiamo che il PDL imploda, il centro-sinistra è in grado in questo momento di andare alle elezioni e di vincerle?

“Noi dobbiamo essere in grado di mettere in campo un’alternativa credibile a questa maggioranza che sta deludendo tutti e finora non ha fatto assolutamente nulla se non discutere questioni riguardanti il primo ministro. Di riforme, di rinnovamento, niente. Nel centro-sinistra però, ci sono dei problemi da risolvere prima possibile. Ci sono uomini di governo di grande valore, ma mettere insieme partiti politici e ideologie non è semplice. Il progetto del Pd per me è sempre valido. Stanno venendo fuori delle personalità nuove e questo fa ben sperare.”

Il Pd può battere il Pdl con i programmi o con la leader-ship?

“Il Pdl si batte con una cosa e con l’altra. E intanto dobbiamo essere individuabili, capire cosa siamo, chi siamo e riprendere a parlare dei problemi della gente. Dobbiamo trovare un leader che abbia un appeal forte sull’elettorato. Abbiamo soluzioni, rispetto al centrodestra, migliori riguardo ai problemi ma, se non ci facciamo ascoltare, non serve a niente. Tra le facce nuove vorrei citare il sindaco di Firenze Matteo Renzi e Giuseppe Civati. Vendola? Io non avrei nessuna remora su Vendola che in Puglia ha fatto molto bene. Potrebbe aspirare a guidare il centro-sinistra. Mi convince per molti aspetti ma, se vogliamo vincere, dobbiamo recuperare consensi anche al centro.”

A Turi di leader manco l’ombra, anche se, a pensarci bene, ci sarebbe un leader vincente…

“A Turi c’è da lavorare molto di più che a livello nazionale. Il voto delle regionali per noi è stato assolutamente negativo. Nel Pd si devono superare i conflitti sotterranei, le fratture che io non comprendo. Anche se, sto notando, l’impegno politico ormai non è più finalizzato a migliorare Turi, ma sembra che la cosa principale sia la carriera, come si evince dalle risposte di Michele Boccardi in una intervista su Turiweb. Questa è una sindrome che sta colpendo un po’ tutti.”

A proposito, noi abbiamo dei consiglieri comunali di minoranza che dopo 3 anni non riescono a prendere una posizione politica ben definita. È inconcepibile questo tardare a decidere cosa voler fare da grandi…

“Io credo che ormai sia giunto il momento che Tina Resta e Mimmo Leogrande, che per tre anni sono stati coerentemente all’opposizione, debbano finalmente prendere delle posizioni che siano in funzione di una aggregazione di forze che possa creare una alternativa all’attuale amministrazione. Penso sia arrivato il tempo per fare questo.”

Concludiamo. Quali le priorità per far rinascere Turi?

“Sono tante. Mi limito a un problema spiccio e a due grandi problemi. Quello spiccio riguarda la manutenzione delle strade. Siamo da Kossovo durante la guerra. Forse lì le hanno riparate, qui a Turi ancora no. È vergognoso, questo stato delle strade non è accettabile. Le questioni grandi invece sono il Pug e il Pip, citati nell’intervista da Boccardi, e riguardo ai quali questa amministrazione ha responsabilità enormi, con spreco di denaro pubblico essendo stato cestinato un Pug pronto. Vorrei una smentita a ciò che ha scritto sul manifesto il consigliere De Novellis. Ha scritto cose gravissime, per esempio che il Piano non si riesce a fare anche perché molti personaggi importanti dell’amministrazione hanno interessi diversi, addirittura si parla di acquisti mirati. Spero non sia vera questa cosa ma la devono smentire, a cominciare dallo stesso Boccardi. Hanno il dovere di rispondere. E sul Pip è la stessa cosa. Hanno buttato anni. Con questa situazione della maggioranza, il centrosinistra ha il dovere di mettersi insieme e creare un’ alternativa credibile.”

Commenti  

 
kaka
#8 kaka 2010-04-29 15:17
caro menino coppi,mentre voi abbaiate,senza mordere,il vostro consigliere comunale nn ha partecipato per niente al consiglio comunale incentrato sul bilancio,spero che lei da decano della politica sappia bene che è il consiglio più importante .............
come al solito la vecchia scuola comunista basata sulla bugia per far credere al popolo credulone nn cambia mai,piscina di susa per menefreghismo dell'apparato burocratito regionale,nn è ancora un sito comunale
Citazione
 
 
abaco
#7 abaco 2010-04-27 20:31
Rispondo a Domenico che so persona intelligente e spiritosa. Il titolo è praticamente tutto nel testo e racchiude in poche parole ciò che Menino Coppi dice in diversi passaggi dell'intervista. Riguardo alla sintassi, alle virgole, sei il primo che ha da ridire sulla mia punteggiatura. Pensavo fosse l'unica cosa che sapessi fare bene ( maturità classica, ndr) invece...
Riguardo ai cecchini e ai campi minati, non ho capito cosa tu voglia dire. Sai com'è, la vecchiaia avanza... Scusami.
Con stima. Antonio Gasparro.
Citazione
 
 
DomenicoDAddabbo
#6 DomenicoDAddabbo 2010-04-27 16:48
Ora, onestamente, Antonio Gasparro: passino ('nzomm) gli arcaicismi e l'uso naïf delle virgole. Passi ('nzomm) la sintassi barocca. Ma, ti chiedo, questo titolo da tabloid scandalistico risponde al contenuto dell'articolo? Lo fa? Tornando, devo aspettarmi cecchini sul rudere dell'ospedale e campi minati abbasc 'e pózzr?
Citazione
 
 
marco marotta
#5 marco marotta 2010-04-27 13:55
L'analisi politica di Coppi è lucidissima ma non spiega i motivi dell'ammutinamento delle scorse amministrative da parte della classe dirigente pidiessina e dello stesso De Grisantis, non entra nel merito delle idee alternative a questa amministrazione sui grandi problemi di Turi.
Si limita ad una chiamata alle armi di un ipotetico gruppo-minestrone senza un progetto politico e senza un leader riconosciuto ma solo voglia di "sfasciare" gli altri...
Troppo poco responsabile per un leader politico sulla cresta da oltre un trentennio ed in un momento -pur tra mille difficoltà- che l'amministrazione comunale sta portando a compimento PUG e PIP.
Una classe dirigente che vuole essere ed apparire autorevole ed accorta ha il dovere di prendersi precise responsabilità come ha fatto in passato lo stesso Gigantelli approvando il piano di recupero del centro storico (strumento esecutivo portato in consiglio dalla sinistra).
Sul Kossovo, Coppi ha preso una "scivolata" dimenticando che quella guerra fu voluta dall'odiato USA e facilitato dal Governo Dalema pieno di transfughi...
Citazione
 
 
giovanni v.
#4 giovanni v. 2010-04-27 13:24
sbaglio o quando è stato bocciato il primo prg non vi era stata presentata nemmeno un'osservazione tecnica, ma solo errori nella procedura di attivazione?
perche' dopo questa l'assessore all'urbanistica, ai lavori pubblici, il sindaco, il delegato allo strumento e l'intera maggioranza dell'epoca, non lo ha riportato in consiglio per riadottarlo?
vorrei delle risposte come dice il dott. coppi?
riguardo al consigliere de novellis, le risposte le può chiedere al figlio?
non c'è bisogno di intorbidire e polemizzare su un settore a cui tutti dovremmo collaborare.
p.s.
A proposito, noi abbiamo dei consiglieri comunali di minoranza che dopo 3 anni non riescono a prendere una posizione politica ben definita.
svelata l'appartenenza politica del moralizzatore
Citazione
 
 
Francesco Lerede
#3 Francesco Lerede 2010-04-27 01:47
Bisogna semplicemente bloccare qualsiasi nuova costruzione, a Turi e in generale in Italia, al fine di preservare l'integrità del suolo. Si deve permettere la costruzione di nuovi edifici solo dove di abbattono quelli vecchi e energivori.
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#2 Antonio Tateo 2010-04-26 23:12
Il Dott. Coppi non perde occasione per ritornare sulla scena a fare politica utilizzando argomenti che dovrebbe trattare con più cautela a causa delle sue passate e recenti esperienze di ammnistratore!
Tuttavia, se se ne vuol discutere dal mio punto di vista sarebbe corretto evidenziare che le arterie stradali principali che hanno bisogno di manutenzione se non di rifacimento totale e che necessitano di cospicui interventi a causa di lavori mal eseguiti e di succcessivi cedimenti dovuti alle opere di metanizzazione proprio durante il mandato da Sindaco dello stesso Coppi come testimoniano le reticolature da cedimento visibili in tutto il paese ed in corrispondenza degli scavi.
E' opportuno ricordare che, lo stesso Coppi è stato durante il mandato di De Grisantis assessore all'urbanistica.
In quanto al problema PUG che ogni tanto viene riesumato e che era pronto nel cassetto, giova ricordare che non poteva essere approvato in quanto in contrasto con la legge regionale approvata subito dopo l'insediamento dell'Amministrazione Gigantelli ad agosto 2007 e privo di uno studio idrologico e geo-morfologico (mancanza a cui si è ottemperato).
Altro che spreco!
Riguardo al PIP, il Dott. Coppi dovrebbe sapere molto bene che lo strumento che sta per andare in gara è l'unico intervento urbanistico esecutivo e completo in grado di dare sviluppo a Turi al contrario di quello precedente che era quasi "un vestito su misura" progettato dall'Ing. Fiume (Professionista a contratto portato a Turi e di cui sembra che il dott. Coppi non abbia memoria...)
Il resto sono solo ed esclusivamente illazioni.
E' noto che il PUG in itinere è stato uno strumento altamente partecipato e quindi della gente!
Le scelte sono state fatte in totale autonomia del progettista incaricato.
Al contrario della variante al PDF approvata e difesa da Coppi/De Grisantis/Ciccarone che è stata successivamente annullata per illeggittimità dal Consiglio di Stato!
Quella si che conteneva interessi privati...
Citazione
 
 
faccia di gomma
#1 faccia di gomma 2010-04-26 22:11
manutenzione delle strade. Siamo da Kossovo....
Bravo Menino!!! sei passato alla storia per aver fatto ridurre nel 1993 le strade a colabrodo dalla ITALGAS, facendole riparare con sputazze di asfalto appena oltre la sagoma dello scavo, ed ora hai @@@ di venire a parlare di manutenzione delle strade quando da assessore facevate asfaltare solo alcune strade ......

riguardo agli interessi che citi . .... tu non ne hai avuto di meno in via la quacq...
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.