LETTERA FIRMATA: CAVALCATA STORICA

turesi_a_cavallo

Riceviamo e pubblichiamo


 

L’Associazione “Turesi a cavallo” per bocca del suo presidente intende spiegare le situazioni che hanno portato, durante le festività del nostro amatissimo Santo patrono, all’assenza delle sempre affascinanti e richieste cavalcate storiche, che negli anni hanno accompagnato la processione di gala e l’arrivo del carro trionfale.

Nella nostra cittadina, al solito, si rincorre una ridda di voci che contrastano con la seguente realtà.

Gli organizzatori della festa patronale si sono sempre adoperati nei confronti della nostra associazione a promettere, non mantenere, e come se non bastasse a ritenere le nostre cavalcate e la nostra collaborazione, irrilevante sino al limite del fastidioso. Naturalmente, tanto contrasta con quanto lo stesso comitato si è premurato di ben, ma inutilmente, propagandare: “iscrivete i vostri figli gratuitamente alla cavalcata” dopo aver ritenuto per quest’anno inutile la nostra collaborazione.

Negli anni scorsi le quote di iscrizione da noi richieste comprensive di assicurazione e ricordini per i fruitori e proprietari dei cavalli erano di € 15 l’iscrizione e € 70 per chi affittava il cavallo, quasi sempre forestiero.

Si ricorda ai cittadini che oltre tali somme non abbiamo mai chiesto o ricevuto nulla da altri. Sottolineando di essere disponibili come sempre alle più ampie collaborazioni a patto che non venga offeso il nostro orgoglio e il nostro spirito associativo salutiamo e ringraziamo i cittadini, i soci e chi è sempre solidale con noi.

Distinti saluti

Associazione “Turesi a cavallo”

Palmisano Antonio