DUE CASI DI EMBLEMATICO SENSO CIVICO

caserma-carabinieri-turi

Come di consueto il venerdì mattina cerchiamo di darvi le notizie di cronaca che interessano il nostro paese. Questa settimana, invece, avendo già dato ampio spazio a tristi episodi di furto e sequestri, vi rendiamo partecipi di due episodi che hanno visto protagonisti sei ragazzi minorenni.

In settimana è stata ritrovata su una panchina della villa comunale una borsa da donna. Una comitiva di tre amici non ci ha pensato due volte nel portare l'accessorio in caserma. All'interno della borsa vi erano soldi, documenti, telefonino e altri beni. Grazie alla carta di identità è stata contattata immediatamente la signora vittima dello smarrimento che, quasi sentendosi miracolata, è corsa in caserma a ritirare i propri oggetti personali. Pare che siano stati ringraziati di persona i tre ragazzi capaci di questo bellissimo gesto.

Pochi giorni prima, inoltre, altri tre ragazzini hanno ritrovato un telefonino nell'androne del Palazzo di Città. Anche in quel caso furono avvertiti i Carabinieri che hanno potuto facilmente restituire al proprietario l'oggetto smarrito.

Questi due episodi dovrebbero rappresentare un esempio per tutti, sperando che qualora capiti a qualcuno di noi lo smarrimento di un oggetto personale, lo stesso venga riportato nelle nostre mani o in caserma.