PROSTITUTE FERMATE DAI CC SULLA CIRCONVALLAZIONE

PROSTITUTE
Sono state fermate questa mattina dai Carabinieri della stazione locale, dopo una segnalazione e il pattugliamento della zona, due prostitute mentre attendevano insieme l'arrivo dei loro clienti.
Stazionavano sulla circonvallazione, in corrispondenza del ponte presso la benzina Agip, un luogo del tutto nuovo per quanto riguarda questo tipo di segnalazione a Turi. Le due donne di origine rumena, una sola delle quali identificabile attraverso i documenti in suo possesso, hanno violato l'ordinanza sindacale 209 del 5 novembre 2009 che vieta qualsiasi atto del mercato del sesso entro i confini comunali. Non hanno opposto resistenza ai Carabinieri che le hanno fermate e accompagnate in caserma per le formalità del caso. Dopodicchè sono state accompagnate presso la caserma di Gioia per sottoporsi alle foto segnaletiche e ai rilievi dattilo-grafici. Allo stesso tempo è stato comunicato l'accaduto alla Questura che provvederà a rilasciare il foglio di via obbligatorio, affinchè venga impedito alle due donne di rientrare nel territorio turese per almeno tre anni, in rispetto della legge 1423/96 che stabilisce le norme sui comportamenti di dubbia moralità o contro la pubblica decenza.
Non è il primo caso dell'anno: già ad aprile vennero fermate tre prostitute nei pressi dell'Antica Masseria, dimostrando che la Statale dei Trulli, e il tratto della Statale 100 che la collega con il capoluogo di Regione, rappresenta una delle aree più interessate da questo triste fenomeno.