RANDAGI AGGREDISCONO UN BIMBO

canirandagi

Il problema del randagismo sta coinvolgendo le strade del nostro paese. Sono numerosi, infatti, i cittadini spaventati dalla presenza di piccoli branchi e impauriti nell’attraversare le strade più buie e più nascoste di Turi. Un’aggressione è stata segnalata qualche settimana fa ai danni di un minore che stava percorrendo via Ginestre. I genitori del ragazzino, quantificati i danni in 5000€, hanno fatto causa alla ASL BA e al sindaco del Comune di Turi.

Come si apprende dalla delibera di Giunta Comunale n. 47, l’Amministrazione ha autorizzato il sindaco, dott. Vincenzo Gigantelli, a costituirsi e a resistere in giudizio dinanzi al Giudice di Pace di Putignano, in seguito alla richiesta promossa dai genitori del minore vittima dell’aggressione da parte di alcuni cani randagi presenti sul territorio comunale. 0

Come si può leggere nella stessa delibera, il Comune ha incaricato come proprio difensore l’Avv. Giuseppe Iazeolla, già nominato dalla compagnia assicurativa Carige Assicurazioni, con la quale il Comune di Turi ha stretto una polizza assicurativa. Pertanto il presente incarico legale, non comporta alcun onere finanziario per le casse comunali, dal momento che l’avv. Giuseppe Iazeolla è stato incaricato dalla stessa Compagnia assicurativa.

Risale al 23 febbraio scorso la notifica, da parte del comune, di quanto accaduto e del procedimento legale avviato. È stata però dichiarata inammissibile la domanda proposta contro l’ASL BA ed è stato evidenziato che il Comune di Turi è coperto da una polizza di responsabilità civile e rischi con l’Ass. Carige Assicurazioni.