FRANCO PETRERA RISPONDE AD... OCCHIO

occhiosalato

Provi ad autodefinirsi.
"Persona corretta, altruista al quale piace la politica, grazie alla quale fare del bene ai cittadini."

Da quanti anni lei si è ostina a voler essere consigliere comunale?
"Da 25 anni, con Valentini, Spada, Resta e ora con Gigantelli. Faccio il consigliere non per mettermi in mostra, non ne ho bisogno, ma perchè mi piace."

Il migliore politico che abbia mai avuto Turi.
"Valentini Vito Donato, non ne stanno altri a quel livello."

I tre migliori sindaci di sempre.
"Valentini, Valentini, Valentini."

Con pochissime parole, faccia un ritratto di:
Gigantelli: "Un arrivista."
Boccardi: "Una brava persona, ma non è portato per fare politica."
D'Addabbo: "Un opportunista."
Palasciano: "Esattamente come Boccardi."
Ventrella: "Non so definirlo."
Leogrande: "Persona preparata che può dare molto alla cittadinanza."
Tina Resta: "Preparata e si impegna tanto per la collettività."
Risplendente: "Preparato, riflessivo. Un ottimo politico."
Tundo: "Una persona di buona volontà."

Lei ha deciso di togliersi i sassolini dalle scarpe. Quale il sassolino che le dava più fastidio?
"Quello di aver detto al sindaco Gigantelli che non può amministrare Turi perché è sempre assente."

Ex-Cinema Zaccheo. Decidesse lei, che ne farebbe?
"Mantenere l'impegno preso con i cittadini, facendo di quel cinema ciò che fu detto in campagna elettorale e fu scritto nel programma."

È necessaria la sua presenza in Consiglio comunale?
"Tutti siamo necessari ma nessuno è indispensabile."

Politicamente mi dica 3 cose che le ha insegnato Vito Donato Valentini. La prima è a stare zitto e ad ascoltarlo...
"Allora, la seconda... quella di saper mediare sempre, perchè la politica è l'arte della mediazione. La terza... essere sempre trasparenti con gli elettori, con i cittadini."

Lei non andava dicendo qualche tempo fa che Boccardi era un grande politico?
"No, non l'ho mai detto. Ho detto sempre che è una bravissima persona e basta."

Lei non andava dicendo qualche tempo fa che Gigantelli era un grande politico?
"Non lo conoscevo bene. Sì, mi sono sbagliato. Una volta conosciuto ho preso le distanze e ho dato ragione alle persone che prima della campagna elettorale dicevano di non votarlo perché non era una persona affidabile."

Mi dia una sua definizione di politica.
"È l'arte del fare il bene della collettività."

Scelga fra il Paese, Fax e Turiweb.
"È vero che dovrei scegliere ma attualmente li metto tutti sullo stesso piano."

Quante possibilità ci sono che per il 21 marzo vi ricompattiate?
"In politica tutto è possibile ma io metto prima la mia dignità di uomo, il rispetto per la persona. E allora dico: zero possibilità. Con Gigantelli ho, politicamente, chiuso per sempre."

Chi sarà il sindaco dopo Gigantelli?
"Io lo prenderei dalla società civile. Non le aggiungo altro."

Il suo parere su Carnevale revisore unico.
"Io non l'ho votato in Consiglio comunale perché sono uno che vorrebbe valorizzare le risorse umane turesi. E le due persone di Turi che hanno fatto domanda avevano tutti i requisiti per poter fare i revisori dei conti. Io avrei valorizzato i turesi Volza e Pedone, persone molto competenti."

Si parla dei giovani in politica. Chi vede meglio fra i giovani emergenti?
"Per me sarebbe molto facile esprimere il parere ma sembrerei di parte e quindi nomi non ne faccio."

A quanto ammonta il deficit del Comune di Turi e cosa fare per rimetterlo in sesto?
"Credo a 9 milioni di euro, è stato detto. Tutto è possibile, anche rimettere in sesto il nostro comune ma bisogna essere oculati nelle spese, eliminando gli sperperi."

Lei ha fatto per 2 anni il presidente della Festa Sant'Oronzo. Riesce a trovare una sola cosa buona che fece?
"Detti a tutti i Turesi la possibilità di sentirsi presidente della Festa patronale."

Abbiamo finito. Cosa si aspettava che le chiedessi e che non le ho chiesto?
"Come mai Turi non decolla?"

Come mai Turi non decolla?
"Sfortunatamente ha trovato dei cattivi amministratori. Ad eccezione di Vito Donato Valentini."

vignetta-occhio