Elevate 289 multe in tre mesi

polizia locale

Da ottobre a dicembre, il valore delle violazioni accertate ammonta a circa 23.000 euro

 

Sono state accertate le entrate derivanti dalle sanzioni per violazioni al Codice della Strada, commesse dal 1° ottobre al 30 dicembre 2021.

Stando al report estrapolato dal programma gestionale in dotazione al Comando di Polizia Locale, negli ultimi tre mesi dell’anno appena concluso sono state elevate 289 multe, per un valore complessivo di circa 22.979,25 euro, con spese postali di notifica di poco superiori ai 2.000 euro.

Nello specifico, le sanzioni accertate a carico di persone fisiche sono pari a 19.600,65 euro, mentre quelle a carico di persone giuridiche ammontano a 390,30 euro, per un totale di circa 20.000 euro. I restanti 2.900 euro corrispondono alle entrate derivanti dalle sanzioni in corso di notifica (i cosiddetti “preavvisi”).

Tale valore, come precisato nella determinazione a firma del Comandante Domenico Perrone, è stato ottenuto “sottraendo dall’accertato teorico a Bilancio la differenza tra il minimo editabile e l'importo pagato scontato del 30%”. Difatti, l'articolo 202 del Codice della Strada prevede che se la multa viene pagata entro 60 giorni dalla notifica, si applica il minimo fissato dalle singole norme; se invece il trasgressore paga entro 5 giorni, la sanzione viene ridotta del 30%. Pari riduzione è già applicata negli avvisi di cortesia (preavvisi) lasciati sui veicoli in sosta, ed il trasgressore può beneficiare dello “sconto” fino alla notifica della contestazione.

Infine, si è provveduto ad incrementare di 6.017,34 euro l'accertamento relativo alle 538 sanzioni elevate dal 1° maggio al 30 settembre, poiché i giustificativi di pagamento sono pervenuti successivamente alla data di adozione della relativa determinazione di ricognizione (la numero 107 del 4 ottobre 2021).