Lascia l’attività il barbiere Pierino

pierino

E dopo 63 anni di attività, anche il barbiere Antonio Pietro Cistulli (72 anni) portati davvero bene, conosciuto da tutti come “Pierino”, ha deciso di chiudere definitivamente la sua attività.

Dal 1957 sino a marzo 2020, Pierino è stato un’icona per tutta la comunità turese, ha tagliato i capelli a due generazioni, sfiorando anche la terza. Penso che gran parte del paese almeno una volta nella vita abbia avuto modo e l’onore di farsi tagliare i capelli da lui, in quanto 63 anni di attività sono davvero un primato.

Andando a fondo nella sua storia, possiamo dire che dal 1957 iniziò vicino la Banca Popolare di Bari come dipendente da un barbiere detto “u Mest” sino al 1970 da dove ha iniziato a svolgere la sua attività da proprietario in tre sedi a Turi, la prima in Via Sedile, la seconda in Via G. Orlandi, per poi completare il tutto nella sede attuale in Largo Marchesale.

Inoltre, ci fa sapere che non ha mai istruito nessuno eccetto suo fratello, e la formazione che ha tenuto per aggiornarsi sui tagli e per migliorare il suo stile è stata solamente per conto suo, per cui è stato un autodidatta che ha saputo assimilare tutto per metterlo in atto e accontentare la sua clientela in quanto prima, non esisteva alcuna scuola di formazione per i barbieri.

Una delle sue qualità è quella della barba, in quanto utilizza in maniera chirurgica il rasoio da barba a mano libera che di questi tempi si vede poco usare dato che comunque sia ci vuole abbastanza esperienza per maneggiarla come si deve.

Va detto che Pierino non avrebbe mai chiuso la sua attività se non fosse stato per la pandemia attuale, in quanto aveva ancora piena energia e vitalità per poter tranquillamente proseguire la sua passione e ragione di vita, effettivamente chiunque lo conosca non riesce a vederlo senza lavoro, avendo trascorso un’intera vita a contatto con la gente e a contatto con il suo mestiere-passione.

Quando gli si chiede cosa farà, si nota profondamente il suo rammarico e la commozione di Pierino che risponde: “ERA LA MIA VITA”. Poche ma profonde parole che fanno davvero comprendere il suo stato d’animo abbattuto (Pierino commosso è raro, pochi hanno avuto modo di vederlo così dato che è sempre stata una persona composta), ma alla fine dopo rari momenti di silenzio e sguardo nel vuoto, ci risponde che di preciso non lo sa, ma che ha come hobby la pittura ed effettivamente, se si pensa che le sue mani per 63 anni hanno sfornato infinite capigliature e barbe, possiamo aspettarci altrettanti quadri degni di lui.

Vorrei anche aggiungere che Pierino è un uomo di grande cultura, nello specifico storia e letteratura. A ogni taglio di capelli, oltre che dire chiacchiere, ci illuminava con qualche verso famoso o con qualche vicenda storica che sapeva raccontare in maniera sublime. Inoltre, è sempre stata una persona corretta e coerente con tutti, nonostante il suo locale non moderno come le attività attuali, la sua eleganza e personalità rendevano l’ambiente davvero piacevole e di casa, elementi fondamentali per un cliente, in quanto tagliarsi i capelli non è solo un modo per rendersi belli ma è un modo per svagarsi, rilassarsi e dirsi due chiacchiere con un buon amico come Pierino.

La sua clientela, che alla notizia della cessata attività è rimasta profondamente dispiaciuta, gli augura una serena e felice vita.

GIANPIERO BIANCO