Arrivano altri 7.600 euro per la lotta al Coronavirus

49788768628_19e9aa08f1_o

Dopo il parere favorevole della Conferenza Stato-città, espresso lo scorso 15 aprile, sono stati firmati i decreti che ripartiscono due specifici fondi assegnati al Ministero dell'Interno dal decreto legge n. 18/2020.

Il primo decreto mette a disposizione una dotazione di 70 milioni di euro per le spese di sanificazione e disinfezione degli uffici, degli ambienti e dei mezzi di Comuni, Province e Città Metropolitane. Nella ripartizione del fondo si è tenuto conto del numero di casi di contagio da Covid-19 accertati al 10 aprile e della popolazione residente, in base all’ultima rilevazione disponibile, ovvero quella del dicembre 2018. Incrociando i due dati, il Ministero ha potuto calibrare gli interventi in relazione al grado di esposizione al rischio. Il Comune di Turi, con 13.038 abitanti e 4 casi registrati (ribadiamo, al 10 aprile), è risultato destinatario di circa di 6.240 euro.

Il secondo decreto, che adotta gli stessi principi di ripartizione del primo, stanzia 10 milioni di euro come contributo alla spesa che gli Enti Locali dovranno sostenere per coprire l'acquisto dei dispositivi di protezione individuale e per onorare i compensi delle prestazioni di lavoro straordinario del personale della Polizia Locale, direttamente impegnato per il contenimento del fenomeno epidemiologico da Covid-19. In questo caso, il contributo che verrà erogato al nostro Ente sarà di poco meno 1.430 euro.