Festa di Sant’Oronzo, Marinuccio nominato presidente onorario

livio lerede e marinuccio

Definito il Direttivo, Livio Lerede si prepara all’incontro con i cittadini
per raccogliere adesioni e proposte

Prosegue spedita la macchina organizzativa delle celebrazioni in onore di Sant’Oronzo, che quest’anno saranno guidate da Livio Lerede.

Come anticipato, questa settimana è stato definito l’organico del nuovo Comitato Festa Patronale. Il Direttivo è composto dallo stesso Livio Lerede (presidente), affiancato da Domenico Tria (vicepresidente), Nuccio Gargano (segretario), Carmelo Lerede (tesoriere) e dai tre consiglieri Andrea Saffi, Beppe Coppi e Antonio Maggiolini.

«All'unanimità – ci rivela Livio Lerede – la prima delibera del Comitato è stata quella di nominare Gianmaria Di Venere presidente onorario. Un gesto che vuole testimoniare la nostra stima per Marinuccio, che siamo certi ci affiancherà anche in questa sfida. Un tributo alla sua impagabile dedizione, che lo ha motivato a spendersi per onorare al meglio Sant’Oronzo».

Dalle prime indicazioni raccolte nella chiacchierata con Livio Lerede, ci pare di scorgere già un importante elemento di discontinuità: la scelta di condividere in assoluta trasparenza ogni fase della Festa, ad iniziare dalla programmazione. Quella che si prefigura è dunque una “festa collettiva”, con il Comitato che apre le proprie porte, pronto a coinvolgere tutti i cittadini che siano disposti a mettersi in gioco.

 

Qualche anticipazione sul programma della Festa?

«Una bozza di programma è stata approntata. Abbiamo delle scadenze legate a bandi regionali e quindi dovevano necessariamente avviare il tutto. La prossima settimana, dopo aver raccolto proposte e adesioni dei cittadini, saremo pronti a condividere i primi punti del palinsesto dei festeggiamenti religiosi e civili. Posso anticipare che, pur muovendoci nel solco della tradizione, non mancheremo di apportare alcune novità che siamo certi sorprenderanno positivamente i turesi».

 

Quando incontrerà i cittadini?

«L'appuntamento è per mercoledì 17, alle ore 20.00 presso Casa delle Idee. Incontrerò chiunque voglia dare una mano o sia interessato a far parte del Comitato. Sarà una riunione organizzativa, in cui raccoglieremo adesioni e proposte e definiremo il lavoro, scandendo le tappe del percorso che ci porterà al 15 agosto, giorno di apertura della Festa Patronale».

 

Sono iniziate le attività di raccolta fondi?

«La questua inizierà sicuramente la settimana dopo la Madonna del Carmine. Il mio invito ai turesi è quello di esserci vicini, di darci fiducia e credere nel cammino che stiamo iniziando insieme. La Festa è l'identità del paese e noi vogliamo tutelarla e valorizzarla, affinché diventi un patrimonio di cui ogni cittadino possa essere fiero».

FD