HALLOWEEN IN COOPERATIVA, UN MOSTRUOSO SUCCESSO

SAM_0321

Negli ultimi anni la festa di Halloween è diventata sempre più cosmopolita. L’Italia rientra in quei paesi che hanno adottato questa ricorrenza da qualche lustro come vera e propria data da festeggiare durante l’anno, al pari dell’Epifania o di Ferragosto.

Quest’anno la Nuova Pro Loco e l’associazione Sunflower hannon organizzato una grande festa presso la Cooperativa “L’Ortofrutticola” sita in via Sammichele.

Nella prima parte, quella dedicata ai bambini delle scuole dell’infanzia e primarie, durata circa tre ore con inizio alle 17.30, si è potuto assistere ad un boom straordinario di presenze: 423 bambini, quasi tutti vestiti a tema, hanno preso parte a giochi, balli, scherzi da brivido e tante altre iniziative divertenti dell’agenzia di animazione Planet Service. Oltre a tutti loro, vanno aggiunti i tantissimi genitori, in molti casi più attivi dei figli nel partecipare alle iniziative ludiche, e tutti i bimbi che assistevano in grembo ai genitori. In soldoni, un successo.

Si è proceduto anche alla premiazione del concorso di disegno “Il pipistrello e la zucca mostruosamente più belli”. Vi hanno partecipato due categorie di bambini: gli alunni delle prime, seconde e terze classi e quelli delle quarte e quinte. Per ogni gruppo sono stati scelti due vincitori ai quali sono state regalate due borse a forma di zucca e due a forma di pipistrello piene di caramelle.

Dato che molti bambini hanno rappresentato il tema di Halloween discostandosi dal tema del concorso, è stata fatta una premiazione non prevista anche per “il disegno più fantasioso”. Gli elaborati sono stati esposti tutti all’interno dei capannoni della cooperativa.

Nella seconda parte della serata l’affluenza è calata. Gli adulti e i ragazzi hanno risposto in maniera blanda al richiamo dei dj di Rete Selene che l’organizzazione ha invitato per allietare i partecipanti. Evidentemente Halloween sta facendo breccia nei cuori di coloro che  a scuola ne studiano, durante il programma didattico, gli usi e costumi. Chi invece, avendo qualche annetto in più, non ha mai assaporato da vicino l’essenza di questa festa, non ne rimane entusiasmato e l’affronta con distacco.

Una nota positiva: la forte presenza di bambini di tutte le età presso La Cooperativa ha fatto sì che in paese ci fossero molti meno ragazzini girovaganti per le strade ‘armati’ della famosissima formula “dolcetto o scherzetto”.

Intorno alle 21:00 si è svolta anche una mini esibizione di balli caraibici a cura della scuola Butterfly diretta dal maestro Angelo Coletta.

Durante la manifestazione è stato possibile degustare prelibati prodotti tipici locali presso gli stand allestiti all’interno della Cooperativa.

A fine festa i rispettivi direttivi delle associazioni organizzatrici dell’evento hanno voluto ringraziare tutti i partecipanti e il presidente della cooperativa per aver messo a disposizione i locali.

Ecco un'ampia sintesi fotografica di quanto vi abbiamo descritto.