LO SCRIGNO DI SAN NICOLA



LA RICERCA SCIENTIFICA AL SERVIZIO DELLA

VERITA’ STORICA

MARTEDÌ 8 SETTEMBRE, ORE 19.45

CENTRO STORICO DI TURI, PIAZZETTA SAN NICOLA

PRESENTAZIONE DEL VOLUME

Lo Scrigno del Tesoro di San Nicola di Bari

a cura del Prof. Eugenio Scandale

Adda Editore

Interverranno gli Autori, il Priore della Basilica di S. Nicola Padre Damiano Bova e il Sindaco di Turi Vincenzo Gigantelli.

Nel corso dell’incontro, saranno illustrati i risultati di un’innovativa ricerca interdisciplinare sul Tesoro di S. Nicola, in cui gli aspetti storici, curati da Padre Gerardo Cioffari, si integrano con quelli storico artistici, affrontati dalla Dott.sa Marisa Milella, mentre il prof Eugenio Scandale, illustrerà i risultati di una recente ricerca condotta sui materiali preziosi che compongono le opere d’arte medievali del Tesoro.

Gli imprevedibili risultati dell’indagine, a proposito dei metalli, delle pietre preziose e degli smalti che impreziosiscono gli oggetti, sono stati  possibili grazie ad un vero e proprio laboratorio mobile, che consente indagini non invasive e non distruttive, allestito all’interno della Basilica, senza che siano stati spostati gli oggetti esaminati.

La ricerca sui materiali, di concezione assolutamente nuova, è stata condotta da studenti, giovani laureati e da ricercatori del Dipartimento Geomineralogico, che hanno fondato ARCOGEM srl, spin-off dell’Università degli Studi di Bari, con lo scopo di portare sul territorio tutte le novità della ricerca in questo campo.

Una nuova realtà che pone Bari all’avanguardia della ricerca sul patrimonio culturale e che consente il trasferimento queste conoscenze in numerosi campi, quali ad esempio la gemmologia ed i materiali lapidei, ponendo le basi non solo per un’efficace lotta alle contraffazioni, attraverso la “tracciabilità dei beni” ma per una ricerca storica ed artistica sostenuta al meglio dal rigore scientifico della ricerca.

Non sono poche le sorprese che i ricercatori si sono trovati davanti, e che saranno illustrate nel corso della presentazione del volume.

 

Antonio Tateo

Assessore alla Comunicazione, Cultura e Relazioni Esterne