Voci da Standing Ovation

belcanto 2020 (1)

Note di Bel Canto alla decima edizione del Festival in piazza Antico Ospedale

Raffinata ed elegante come o forse più di ogni edizione, la decima che ha reso omaggio a Roberto De Candia nel Festival del Belcanto. Nella serata del 28 agosto, piazza Antico Ospedale ha regalato lo scenario perfetto per quasi due ore di Musica e di spettacolo. Un appuntamento che rinnova il piacere di far conoscere e apprezzare la musica lirica ad un pubblico poco abituato ai teatri, ha fatto echeggiare tra le vie del nostro centro storico la voce di uno degli artisti più bravi al mondo, secondo quanto scrive la critica internazionale.

belcanto 2020 (2)

“Quest’anno il Festival - ha commentato Ferdinando Redavid, ideatore e direttore artistico della manifestazione - ha consegnato a Roberto De Candia il riconoscimento al cantante lirico Pugliese per la straordinaria carriera che ha coinciso con il suo trentennale. Sono altrettanto onorato che Roberto De Candia, professionista di grande livello internazionale, abbia accettato il mio invito”. E la sua bravura è stata presto applaudita dal pubblico della serata che ha goduto di un concerto strepitoso dove tutti hanno apprezzato la maestria da palcoscenico come solo lui sa fare. “Grazie per il momento di grande levatura artistica che ci hai donato” - ha quindi aggiunto Redavid. Ecco che il premio, realizzato dall'artista Fabio Alessandro Basile suggella l'omaggio al baritono molfettese che ha incantato ed emozionato tutto il pubblico.

belcanto 2020 (3)

“Un accorato e sincero ringraziamento ai soprani Angela Lomurno e Valentina De Pasquale che con le loro voci hanno arricchito il programma e deliziato il pubblico” che, accompagnate dall’Orchestra sinfonica del Levante, diretta dal Maestro Redavid, hanno ripercorso le più belle arie del bel canto. Doonizetti, Cilea, Verdi, ma soprattutto Rossini, il cui “Barbiere di Siviglia”, ha conquistato una immediata standing ovation.

“Un ringraziamento particolare va all'Amministrazione Comunale, al sindaco, all'Assessorato alla Cultura per continuare a credere in questo progetto. Ringraziamento particolare al Comitato Festa Patronale, al suo presidente Livio Lerede per aver incluso la nostra manifestazione nella programmazione. Alla Proloco, al presidente Rina Spinelli che ha egregiamente presentato la serata, e a tutto lo staff va il mio più sincero ringraziamento per la collaborazione che da anni non manca mai nel Festival. Un sincero grazie va all'associazione I Vecchi Tempi, il suo presidente Paolo Florio e i suoi soci che hanno, con grande senso di collaborazione, prestato le loro braccia occupandosi della logistica che nel Festival è la percentuale più importante per la riuscita dell'evento. Infine, i miei collaboratori, Klizia Favuzzi e Serena di Santo, che si sono occupati dell'accoglienza, fase più complicata di quest'anno, affinché tutte le norme per il Covid-19 fossero rispettate. Ringrazio tutto il pubblico presente al Galà e porgo le mie scuse a coloro che non sono riusciti a godere dello spettacolo da seduti a causa delle disposizioni anti-Covid”.

belcanto 2020 (6)

È proprio stata la pandemia ad aver frenato il programma che inizialmente era stato pensato per festeggiare i dieci anni del Festival, una scaletta che avrebbe visto Turi protagonista di giornate dedicate all’opera lirica con spettacoli di grandissimo spessore artistico. “Questo è stato un anno molto complicato - ha ancora aggiunto il Maestro - avremmo voluto festeggiare i dieci anni diversamente, con più serate dedicate alla lirica, ma speriamo di poterlo riproporre il prossimo anno, quando ci auguriamo di donare a Turi una nuova veste di gala. Ho in progetto di allestire, per la prima volta qui a Turi, un'Opera Lirica vera, con cantanti internazionali e una firma registica importante”. Essenziale, in tutto questo, risulterà la programmazione e il lavoro congiunto dell’Accademia Chi è di scena con l’Amministrazione comunale in primo luogo, per garantire di arrivare alla prossima estate con un programma ben chiaro. “Perché ovviamente non è possibile organizzare un Festival di tale portata in pochi giorni!” - conclude Redavid.

A chiudere la serata, un pensiero al nostro amico e concittadino Giuseppe Maurizio Pinto, giovane vittima del Covid -19. Al suo ricordo si è unito un messaggio di speranza nel futuro da parte del sindaco Tina Resta.

Il pensiero di Roberto De Candia

«Questa sera festeggio i miei 30 anni di carriera ricevendo un premio a Turi. Non si possono descrivere 30 anni di vita così intensi e straordinari. Posso solo dire grazie a chi mi è stato vicino e a chi mi ha permesso di arrivare a questo traguardo: la mia famiglia, il mio Maestro, mia moglie, gli amici veri, i miei agenti e tutti coloro che, dovendo scegliere un cast, hanno preferito darmi una chance. E soprattutto grazie al pubblico che mi ha voluto bene. Grazie perchè mi avete permesso di sognare, di divertirmi, di lavorare sodo. In questo momento difficile, per tutti noi del comparto spettacolo, è fondamentale ricordare chi siamo e da dove veniamo. E grazie a Ferdinando Redavid che ha deciso di onorarmi di un premio proprio nel trentennale del mio debutto professionale».

CINZIA DE BIASE