La D.O.F. tra Corripuglia, Iron ed Urban Trail

Molfetta1

A Molfetta si corre per il Corripuglia, a Palo e Chirignano si va per i trail

Chirignano1

Non esiste una settimana di pace per la D.O.F. Amatori. Domenica 6 a Venezia, più precisamente in Località Chirignago, a partecipare alla “Gallo Trail” c’è Giuseppe De Tommaso. Gara cross di 6 km divisi, da due giri, nelle campagne locali. Alla sua 1ª edizione, con un centinaio di partecipanti, pecca un po’ di inesperienza, soprattutto nelle indicazioni del tracciato, troppo esigue nonostante i non troppi atleti da gestire. Giuseppe si fa onore raggiungendo il traguardo al 3° posto assoluto e portando la D.O.F. sul gradino più basso del podio.

Tornando indietro di 24 ore, a Palo del Colle c’è l’“Iron”, ben 3 gare in 2 giorni. Inizia il countdown per tutti i partecipanti con spirito guerriero che si mettono in discussione per superare prove fisiche e mentali per un tempo di circa 6 ore. Questo è l’“Endurance 002”: occhi verso il cielo, cuore a mille, pronti? Si va… Si corre, si salta, si rotola, si scivola, il tutto per aggiudicarsi maglia, medaglia e titolo di “Iron”. Sguardo determinato, muscoli in fiamme, battito accelerato, step dopo step si percorrono km sullo sterrato, si trasportano pneumatici di trattore, si effettuano prove durissime spesso anche con occhi bendati fino al tanto atteso “Finish” lì ancora e sempre troppo lontano. La nostra Marilena Milano ci rappresenta al meglio ed il sabato la prima medaglia “Iron” arriva.

Palo2

Nel pomeriggio gara sprint non competitiva, giusto per tenere il battito ed i muscoli a temperatura, e comunque arriva la seconda medaglia per la nostra “Wonder Marilena”. Domenica mattina c’è la prova peggiore: c’è da conquistare la terza medaglia, quella più difficile e, dopo aver affrontato prove ancor più dure, tra lividi e gambe provate arriva il 2° posto di categoria per la grande soddisfazione finale che in totale si porta a casa ben 7 medaglie ed un livello massimo completato. Brava Marilena. degna rappresentante femminile del mondo D.O.F.

A Molfetta si torna alla normalità con un tranquillo 10 km su strada. Percorso completamente cittadino e piuttosto pianeggiante, organizzazione sempre precisa, oltre 1100 gli atleti giunti al traguardo e per la D.O.F. sono in 12 a rappresentare la società bianco amaranto.

Primo tra i “doffisti” è Tommaso Nicassio in leggera ripresa e quasi pronto per il campionato italiano di 21 km a Trani, la prossima domenica. Bene anche Gino Montemurro, in fase di crescita atletica dopo un’estate con il fisico in ferie. A pochi secondi c’è Franco Laera con un discreto tempo che anticipa l’arrivo di Lavinia Orlando, splendidamente 2ª di categoria nonostante la pesantezza muscolare dovuta agli allenamenti in vista delle prossime tappe del trofeo provinciale. Stesso discorso per Vito Gasparro che segue di lì a poco Lavinia.

Buona la prova anche di Alessandro Mele che chiude la gara poco sopra i 4’30” per km. 4° posto meritato e premio per “Mery Volante” De Tommaso che batte anche stavolta se pur di poco Papà Raffaele. Esordio ufficiale sotto l’ora di gara per Giuseppe Capozzo, buona la sua prova nonostante una caviglia ridotta male. Intorno l’ora di gara giunge Toni Desio, sempre con il suo solito passo da fascia divertimento.

Chiudono la dozzina D.O.F. Franco Zita leggermente infortunato e Rosanna Marzullo che, dopo l’esordio casalingo in quel di Turi, si ripete a Molfetta migliorando i suoi tempi.

Molfetta1