VITTORIA E TERZO POSTO PER LA THURIAE

thuriae_8

TEAM APULIA ALTAMURA - EDILIZIA COPPI THURIAE 0-2 (0-1)

Terza vittoria stagionale per l’Edilizia Coppi Thuriae. La squadra allenata da Lavarra si impone 2-0 ad Altamura contro il Team Apulia. Partita abbastanza equilibrata con gli ospiti attendisti e molto pericolosi in contropiede. Lavarra manda in campo Maggiolini in porta, Linzalone centrale in difesa, Giannuzzi e Capitan Cosola esterni e Ciavarella pivot. Qualche problema in settimana per il mister che ha dovuto far fronte agli acciacchi fisici di Amoruso e Colucci partiti dalla panchina.

L’inizio della partita è di marca altamurana. La squadra di casa attacca con convinzione, ma un Maggiolini in grande forma sventa le minacce per i suoi. A metà tempo arriva il gol del Turi con Linzalone, che sfrutta un’incertezza del portiere di casa. Il Turi, dopo il gol, prende in mano le redini del gioco, e concede pochissimo agli avversari. Si va all’intervallo sullo 0-1.

Il secondo tempo comincia molto bene per l’Edilizia Coppi, che trova subito il gol al 6’ minuto grazie al gol di Cosola, assistito molto bene dal compagno Ciavarella. La partita praticamente finisce qua, soprattutto per l’Altamura, che non ha la forza di rientrare in gara. Ottima prestazione per il Turi, che, senza strafare, amministra molto bene il match. In classifica la Thuriae agguanta il terzo posto con 9 punti. Lanciatissimo il Capurso che vince 6-4 contro l’Adelfia nel big match di giornata.


IL PAGELLONE (Giuseppe Grazioso Ufficio Stampa ASD Thuriae)

Maggiolini: il migliore in assoluto. Erige innanzi alla sua porta delle “alte mura” che risultano inespugnabili a qualsiasi incursione avversaria. Più di una volta si esibisce in uscite e respinte di piede, ricordando, ai più attempati, il miglior Garella.

Cosola: come al solito mette in campo tanta fantasia e creatività per cercare di aprire una difesa avversaria molto compatta. Da rimarcare un numero circense che esalta anche il pubblico locale: finta il tiro di destro, pettina la palla per portarsela sul sinistro, ma ha poca fortuna nella conclusione. Segna in contropiede il due a zero che chiude la gara.

Linzalone: sblocca il risultato con una conclusione dalla media distanza che il portiere altamurano gentilmente si lascia scivolare tra le gambe. Coordina l’azione dei suoi compagni costituendo un costante punto di riferimento. Nelle fasi conclusive appare un po’ stanco.

Giannunzzi: schierato nell’inedito ruolo di esterno, grazie al suo fisico brevilineo e alle buone doti tecniche, riesce a rendersi ugualmente pericoloso; anticipa gli avversari e riparte. Prova spesso l’uno contro uno per cercare di creare superiorità numerica, risultando davvero indigesto alla difesa avversaria

Ciavarella: rischia di dover saltare la gara per un problema burocratico. Lo scampato pericolo gli dà, se possibile, ancora più carica. Disputa un’ottima gara: da buon pivot combatte nel cuore dell’area avversaria, mostrando insospettabili preziosismi tecnici. Conduce il contropiede del raddoppio fornendo a Cosola un cioccolatino pronto da gustare.

Colucci: buona prova la sua. Entra subito in partita e fa sentire il fisico ad avversari che, talvolta, esagerano nel cercare il contatto. Dirige la circolazione palla con grande sapienza, mostrando di saper interpretare al meglio ogni momento della gara.

Malena: molto concentrato e determinato in fase difensiva; in una momento delicato della gara fa subito capire agli altamurani che il “grano duro” non manca nel suo “impasto”. Aziona un paio di volte il suo pericolassimo destro, impegnando severamente il portiere avversario.

Amoruso: non fa mancare il suo consueto contributo di sostanza. Sebbene in settimana non si fosse allenato, sul campo si guadagna ampiamente la pagnotta.

Dell’Aera: vittima di un infortunio al piede in settimana, non si tira indietro e risponde come al solito presente. Mette sul campo tutto quello che ha.

N.E. Cipriani; De Tomaso

Mister Lavarra: mette in campo una squadra che sa sapientemente attendere il momento giusto per bucare la difesa avversaria. Il Thuriae è molto attento in difesa, e gestisce il possesso palla per ampi tratti della gara. Alterna con acutezza gli uomini a sua disposizione.

 

4° GIORNATA

AUDACE MONOPOLI - FUTSAL KING PUTIGNANO 6-0

FORTITUDO NICOLAUS PUTIGNANO - TREZETA MODUGNO 0-4

FUTSAL CAPURSO - ADELFIA IN MOVIMENTO 4-1

SPORTING CLUB GROTTE - FUTSAL BARI 2-1

TEAM APULIA ALTAMURA - EDILIZIA COPPI THURIAE 0-2

VELO CLUB ADELFIA - ATLETICO NOICATTARO 4-4

VIRTUS RUTIGLIANO - SPORT 2000 PUTIGNANO 6-4

CLASSIFICA

1

FUTSAL CAPURSO

12

2

ATLETICO NOICATTARO

10

3

EDILIZIA COPPI THURIAE

9

4

VIRTUS RUTIGLIANO

7

5

ADELFIA IN MOVIMENTO

7

6

TREZETA MODUGNO

7

7

FUTSAL BARI

6

8

SPORT 2000 PUTIGNANO

6

9

SPORTING CLUB GROTTE

6

10

VELO CLUB ADELFIA

5

11

AUDACE MONOPOLI

3

12

FUTSAL KING PUTIGNANO

3

13

TEAM APULIA ALTAMURA

0

14

FORTITUDO NICOLAUS PUTIGNANO

0