CONSIGLIO: PUNTO APPROVATO IN 10 MINUTI

tina_resta

CC SECONDA CONVOCAZIONE: L'OPPOSIZIONE RITARDA DI APPENA 12 MINUTI

Tina Resta: "La maggioranza ha agito per ripicca". Giovedì prossimo Commissione di controllo.

“Alle 15:12 siamo arrivati in quattro: io, D’Autilia, Perniola e Petrera. Dopo soli cinque minuti sono arrivati De Novellis e Leogrande”. Così, Tina Resta, racconta quanto accaduto oggi pomeriggio, a proposito della seconda trance del consiglio comunale, convocato e riunitosi alle ore 15.

DELIBERA APPROVATA IN TEMPI RECORD - In dieci minuti, la maggioranza, con Natalino Ventrella, ha fatto l’appello, illustrato il punto all’ordine del giorno, letto la delibera, votato e chiuso i lavori. Tutto questo in un arco temporale così ristretto! Ciò che però ha irritato l'opposizione è stata l'estrema puntualità dell'inzio dei lavori.

Sindaco e gruppo di maggioranza uscivano dall’aula incrociando gli sguardi basiti di alcuni giornalisti e consiglieri dell’opposizione che varcavano la soglia d'ingresso dopo appena un quarto d’ora di ritardo. Puntuali, invece sono scoppiate le polemiche. Perché allora tutta questa fretta di chiudere un provvedimento che certamente andava discusso e per il quale la minoranza nutriva un forte interesse?

"E' RIPICCA" - Per la consigliera Resta non ci sono dubbi, questa è ripicca puerile della maggioranza: “E’ ripicca che non giova al confronto politico. Volevo il dibattito ma non mi hanno dato la possibilità di discutere gli argomenti della Commissione. Ci è stato impedito per soli 12 minuti di ritardo. Il confronto doveva esserci, non si fugge così dalle responsabilità”.

LA COMMISSIONE DELL'11 AGOSTO - Nella Commissione propedeutica, riunitasi l’11 agosto, proprio Tina Resta chiese alcuni chiarimenti all’Ing. Campobasso circa la questione dei capannoni. La sua presenza in consiglio oggi era scontata, quanto quella degli altri consiglieri. “L’11 agosto sia io che Petrera non ce ne siamo andati perché questo è un argomento importante e delicato che, ripeto, oggi andava discusso. In quella commissione non c’erano i numeri. Quel giorno grazie a me e Petrera la maggioranza ha tenuto, per questo la parte politica oggi si è mostrata irrispettosa nei nostri confronti; potevano aspettare dieci minuti. La delibera è stata votata senza discussione”.

GIOVEDI' PROSSIMO LA COMMISSIONE - Tina Resta ha convocato d'urgenza, per giovedì prossimo, la Commissione di controllo. “D’ora in avanti saremo sempre puntualissimi!” – conclude profetica, lasciando presagire che il caso non finisce qui.

__________

Link correlati:

CONSIGLIO COMUNALE SECONDA CONVOCAZIONE CONFERENZA SERVIZI