INTERVISTA A NATALINO VENTRELLA

Natale-Ventrella-e-Sansa
Riceviamo e pubblichiamo
Come al solito, la scorsa settimana è arrivata l’ennesima proposta dal consigliere di minoranza Natalino Ventrella, relativa, questa volta, alla costituzione di una multi servizi locale che prevede la gestione di servizi di spazzamento, raccolta differenziata, trasporto e smaltimento rifiuti nonchè di servizi verso la persona, la manutenzione delle strade, degli immobili ecc.


Consigliere Ventrella, Lei non è nuovo a questo tipo di proposte, ci vuole dire in che cosa consiste questo progetto?

Certo. Questo progetto prevede la costituzione di una multi servizi, in particolar modo nella costituzione di una S.p.A. mista (Società per Azioni), con capitale sociale composto dal 51% delle azioni di proprietà del Comune di Turi e del restante 49% di proprietà dei privati. A questa società potrà essere affidata la raccolta e smaltimento dei rifiuti; la gestione di impianti e discariche; la gestione di pulizie civili, industriali, commerciali ed ambientali; pulizia di vetture ferroviarie; pulizia di autobus ecc.; la gestione di servizi di igiene alla persona; la gestione di servizi sociali e comunitari (assistenza ai bambini, agli anziani, ai tossicodipendenti, ai disabili); la manutenzione dell’assetto viario, stradale e del verde pubblico; i servizi cimiteriali (tumulazioni, riesumazioni), ecc.ecc.. In più potrà concorrere ad ogni tipo di appalto fatti dagli altri Enti pubblici e privati, nonché realizzare qualsiasi operazione mobiliare, immobiliare e finanziaria.

Quali potrebbero essere i benefici del Comune di Turi?

Come ben sapete, il nostro Comune ha un bilancio deficitario, in quanto le entrate sono inferiori rispetto alle uscite correnti, cioè entro l’esercizio. Attualmente il nostro bilancio si regge sulle entrate rivenienti dagli oneri di urbanizzazione e dei permessi di costruire, ma dopo il 2010 queste entrate non potranno essere più utilizzate per la copertura della spesa corrente. Così ho individuato questo progetto che, unitamente alla farmacia comunale, ricordo, favorirà nuove entrate certe di bilancio e quindi un’alternativa  allo squilibrio corrente (entrate – uscite).

E poi?

Poi favorirà certamente una ricaduta occupazionale locale, con l’utilizzo di unità degli ex lavoratori socialmente utili e negli anni potrà arrivare al 40% di raccolta differenziata. Voi sapete bene che questo permetterà ai cittadini di Turi di risparmiare sulla tassa ecologica e come vedete tutti otterranno dei benefici. In più ho stimato un abbattimento dei costi di bilancio di circa il 20% e questo non è poco.

Ma come Le vengono queste idee, ma soprattutto a chi si rivolgerà, ci riferiamo alla maggioranza, per realizzare questo importantissimo progetto?

Grazie per gli apprezzamenti e grazie alla Vostra Redazione che mi da la possibilità di far conoscere le mie proposte; questo è il frutto della mia decennale esperienza lavorativa e la passione che ho per la gestione della cosa pubblica. L’immobilismo non mi è mai piaciuto. E’ evidente che i miei principali interlocutori sono il Sindaco Gigantelli, il quale ha sempre dimostrato attenzione verso tutte le mie proposte fatte anche in sede di Consiglio comunale ed il dott. Michele Boccardi, essendo anche un ottimo imprenditore ed un collega (commercialista); sono sicuro che questa mia proposta non passerà inosservata!

Ma è normale che un consigliere di minoranza collabori così attivamente con la maggioranza?

Non vedo nulla di strano. Un consigliere comunale, indipendentemente se sia di maggioranza o di minoranza, deve sempre dare il massimo delle proprie risorse ed energie. Come ho più volte ribadito io stimo tutti i consiglieri, quello che tengo più a cuore è il bene di Turi!!! Grazie.

A voi i commenti