BA2015 METROPOLI TERRA DI BARI. PIANO STRATEGICO : UN"OPPORTUNITA" CONCRETA PER IL NOSTRO PAESE

ba2015turilogo.jpg

 

DIAPOSITIVE DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

 

 

 

Il Piano Strategico Ba2015 è un processo di pianificazione futura di un territorio che ha come obiettivo quello di creare delle fruttuose relazioni tra i cittadini dei 31 Comuni che hanno aderito al progetto dell’Area Metropolitana. 31 Città e la Provincia di Bari lavoreranno insieme per portare avanti quei progetti comuni finalizzati allo sviluppo del territorio.


Gli organi del Piano sono il Consiglio metropolitano dei Sindaci, la Cabina di Regia che sarà l’organo di indirizzo politico composto dal Presidente della Provincia , dal Sindaco di Bari e da 5 sindaci eletti dal consiglio metropolitano, e il Comitato scientifico.


Fondamentale sarà la partecipazione dei cittadini che attraverso i Forum Urbani potranno proporre idee da tradurre in progetti . Ne sono già stati organizzati diversi su temi quali Energia, Cultura, Turismo e Salute. Il Piano Strategico ha individuato 5  settori: Trasporti e mobilità( riassetto dei trasporti), Ambiente(recupero delle campagne e delle coste, valorizzazione dei centri storici), Economia  (valorizzazione delle risorse umane per le imprese, valorizzazione della pubblica amministrazione), Società e Cultura ( creare ambienti favorevoli all’apprendimento, valorizzare i giovani, realizzare laboratori per il potenziamento dell’impiego, valorizzare il patrimonio e le tradizioni culturali).


Questi obiettivi verranno realizzati attraverso una serie di Progetti, tra cui alcuni già avviati ed altri in via di definizione. Far parte di questo network , di quest’ area di 2,270 Km2, contribuirà a dare voce anche alla nostra comunità, a partecipare a quei progetti di sviluppo del Territorio, a usufruire dei fondi comunitari , in poche parole a essere protagonisti dello sviluppo globale del nostro territorio.



TURI E I PROGETTI DEL PIANO STRATEGICO


Tra Febbraio e Marzo si sono  svolti tre Consigli metropolitani ai quali il Sindaco Dott. Gigantelli, quale membro e rappresentante del comune di Turi, ha preso parte.


Nelle prime due riunioni si sono approvate le spese di funzionamento del Piano Strategico e nella terza, il 18 Marzo si è concretizzato l’accordo dei progetti dei 31 Comuni. Nel corso delle riunioni, ha spiegato il Sindaco ,  Turi ha avuto qualche difficoltà nel rientrare in alcuni finanziamenti ma la sua netta posizione all’interno del Consiglio ha permesso  l’approvazione dei progetti di tutti i Comuni Turi compreso.


Nel Forum, che si è tenuto presso la Fiera “Turi expo” il 04/04/09, la Dott.ssa Elena Palma, Tutor  designato per il Comune di Turi,  ha presentato la nostra area insieme al Sindaco e all’ Assessore Tateo e ha illustrato  i progetti gia approvati e quelli da realizzare per il nostro Comune. Si è sottolineato tra il 1993 e il 2006 l’aumento demografico del 3,9 % della nostra popolazione e la ricchezza del nostro territorio.


Il Primo progetto definitivo per un finanziamento  di 1,5 milioni di euro è quello della riqualificazione del nostro centro storico consistente nel rifacimento della pavimentazione, e nel recupero del piano terra dell’ex Convento delle Clarisse; gli interventi saranno rivolti al recupero di ambienti ritornati nella disponibilità dell’ente ed in completo stato di abbandono come la grande sala a cui si accede da Piazza F. Curzio e che si collega, attraverso piccoli ambienti, con il chiostro interno, nonché quelli  ritrovati murati durante i passati lavori.


Il secondo progetto, con uno studio di fattibilità e per un finanziamento di 900.000 Euro, è quello della Sistemazione della Lama Giotta con Bonifica dell’area e riassetto idrogeologico. L’intervento consistente nella sistemazione del ponte di Via Conversano, consentirà di ampliarne la sezione trasversale con l aggiunta di due nuove campate, evitando così anche  i rischi naturali.


Il Terzo progetto
definitivo, invece, per un finanziamento di 1,03 milioni di euro è quello della riqualificazione delle strade rurali, dei tratturi e del miglioramento della viabilità di queste zone.
Il Quarto progetto definitivo, per un finanziamento di 5,1 milioni di Euro è quello dell’affinamento e riuso delle acque depurate a fini irrigui.


“ Il Comune di Turi – ha precisato il Sindaco Gigantelli – lavorerà affinché queste opere vengano concretamente realizzate”. La Dott.ssa Palma, nel corso del Forum Urbano, ha infine illustrato i progetti di rete dell’area metropolitana a cui il nostro Comune è interessato, tra cui il Progetto di Mobilità Sostenibile  “Progetto Octopus”, che ha come finalità la creazione di un consorzio tra le aziende di trasporti già esistenti con un integrazione di servizi,  tariffe e orari; attraverso una smart card sarà possibile accedere al trasporto pubblico e ad altri servizi convenzionati.


Inoltre è stato spiegato il progetto “Patto per il recupero della città storica” che prevede una rete di laboratori per la valorizzazione del centro storico con la creazione di una scuola artigiana per la formazione di maestranze specializzate, tale progetto potrà avvalersi di  840.000,00 euro di finanziamento in 7 anni e incentivi in conto capitale per interventi di recupero e trasformazione d’uso compatibile conformi ai manuali.


Il progetto turismo con il chip, infine è un progetto esecutivo che riguarda la creazione di punti di accesso telematici per i turisti (info point turistici e carta elettronica) in collaborazione con le strutture pubbliche e private.