CARO MAGISTÁ, PERCHÉ NON METTETE I MIEI ARTICOLI?

matteo_fiorente

Per un consigliere comunale come Natalino Ventrella, che la stampa locale fa a gara a chi lo intervista, c’è qualche altro politico che la stampa ha quasi rimosso. Uno di questi è il coordinatore di Rifondazione comunista, Matteo Fiorente.

Dopo l’ennesima lettera a Fax non pubblicata, il buon Matteo è venuto a trovarci presso la redazione di Turiweb, dicendoci di pubblicare l’ultima sua lettera inviata a Fax:

“Chiedo, direttore Magistà il motivo per cui non pubblicate più i miei articoli, i miei pezzi valgono più di quelli degli altri, dato che tutti hanno cambiato bandiera a Turi tranne il sottoscritto che sono rimasto comunista da 40 anni.

Alle riunioni di Sel andavo come uomo di sinistra, e di tutto si parlava (i giovani parlano tanto e non concludono mai niente) tranne che dei manifesti di protesta contro il sindaco, mettendo il simbolo di Rifondazione accanto a quello di Sel, senza aver avuto la mia autorizzazione.

Riguardo alla situazione del nostro paese, devo dire che la protesta della carta igienica distribuita davanti alle scuole non serve, mentre altre cose occorrono a Turi, come aggiustare il centro storico, dato  che in alcuni punti sulle ‘chianche’ c’è tanto asfalto. Questa è una delle tante cose brutte da combattere.

Dopo la mia lettera di rimprovero, tutti gli esponenti di Sel non mi hanno più invitato, e alla prossima campagna elettorale, da Bari si devono rivolgere a quelli di Sel per le incombenze elettorali, mentre io me ne starò senza far nulla.

Spero che lo pubblichiate stavolta questo articolo. Direttore, potete chiedere ai vostri corrispondenti chi è Matteo Fiorente unico   comunista a Turi, pulito, che ha il diritto a dire la sua.”