TURI INFORMA: BANDO PILOTATO?

OSCURITA

LE VIE ORONZIANE SONO INFINITE

Alcuni minuti fa è stato assegnato il bando ‘Turi Informa’. E bene, molti a quanto pare ipotizzavano già da tempo il vincitore della gara d'appalto.

Il bando se l’è aggiudicato un raggruppamento temporaneo di due imprese: l’Hsh e la Clio, rispettivamente di Matera e del Salento.

La Clio (coincidenze del destino?), è stata sponsor del Progetto ‘Le vie Oronziane’ di cui Turi è il comune capofila.

SOLO IPOTESI E COINCIDENZE?

Secondo indiscrezioni di Palazzo l’esito del bando sarebbe stato già scritto, prima dell’assegnazione di ufficiale. Non è tutto.

Ieri pomeriggio abbiamo incontrato una gola profonda, un informatore molto vicino ai corridoi oscuri di via XX settembre. Il nostro informatore la cui identità è da noi garantita nel massimo della riservatezza, aveva già previsto tutto, facendo anche delle rivelazioni piuttosto sconcertanti.

Per darvi prova della data del nostro incontro, ieri pomeriggio, giornata di commemorazione dei defunti, abbiamo realizzato un video con tanto di diretta web streaming di Rai Uno per dimostrare l'effettiva data di registrazione.

TUTTO SECONDO IL COPIONE IPOTIZZATO.

Il progetto, con presunto ‘bando bufala’, è stato fortemente voluto dall’assessorato alle comunicazioni del Comune di Turi in mano ad Antonio Tateo (ideatore e promotore tra l’altro del progetto ‘Le vie oronziane’). Ancora solo un’altra coincidenza?.

L’avviso del bando è stato pubblicato il 17 giugno 2010 sul sito istituzionale del Comune. Il 21 giugno alle ore 9.30 è stato chiuso. Il 21 luglio sono state aperte le buste delle ditte partecipanti. Oggi l’esito come avevamo già ipotizzato ieri, grazie alla segnalazione di un uomo del palazzo.

IL VIDEO

Il video che dimostra come già si era potuto ipotizzare il vincitore del bando.

Siamo sicuri che il tutto solleverà un polverone di polemiche. Le indiscrezioni, le ipotesi, i dubbi e le coincidenze sono troppe.

Il nostro compito, nei prossimi giorni, sarà quello di dare forma e sostanza alle voci di corridoio, oppure capire se il nostro informatore è un veggente.