IL CIRCOLO "ANTONIO GRAMSCI" CON LA FIOM A ROMA

fiom

Il circolo “Antonio Gramsci” di Turi, espressione di Sinistra, Ecologia e Libertà e della Federazione della Sinistra, desidera comunicare di aver organizzato un pullman per consentire ai cittadini turesi di partecipare alla grande mobilitazione della FIOM a Roma per il prossimo 16 Ottobre 2010.

Si coglie l’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno espresso la volontà di partecipare alla manifestazione e per scusarci con tutti coloro a cui non è stato possibile garantire un posto, alla luce del fatto che non ve ne sono più di disponibili dallo scorso lunedì.

La difesa del lavoro è un punto fondante del nostro impegno, ancora di più adesso che governo e industrie utilizzano in maniera pretestuosa argomenti come la crisi economica o l’assenteismo nelle fabbriche per introdurre limitazioni generalizzate dei diritti del lavoratore.

Diciamo NO a un sistema produttivo in cui la regola è l’abbassamento dei costi e della dignità del lavoro, in nome di una minimizzazione dei costi che colpisce sempre e solo i lavoratori, mai i responsabili delle scelte industriali.

Diciamo NO a un sistema produttivo in cui tre rappresentanti sindacali vengono licenziati per volantinaggio, reintegrati da un tribunale, ma comunque costretti dall’azienda a non lavorare.

Diciamo NO a un sistema produttivo che impone di firmare accordi minacciando di chiudere la fabbrica per aprire altrove a costi più bassi.

Diciamo NO ai RICATTI.

Per questo saremo a Roma, sabato 16 Ottobre, fieri di rappresentare la nostra comunità.

I lavoratori sono parte attiva e prevalente dell’economia di un paese civile, non possono e non devono diventare carne da macello nelle mani di pochi.