VICESINDACO E ASSESSORI, SI CAMBIA ANCORA?

collage

Il Consiglio Comunale del 27 settembre si è svolto regolarmente in prima convocazione, nonostante la lunga attesa creata dalla maggioranza che ha fatto slittare l’inizio dell’assise di tre quarti d’ora.

Subito dopo l’appello, la prima dichiarazione è stata dell’assessore Paolo Tundo, il quale, lasciando basiti pubblico e minoranza, ha rivolto un messaggio al Sindaco facendo chiarezza rispetto alle volontà di definire in maniera serena e chiara il rapporto interno della maggioranza, nell’interesse dei cittadini e del programma amministrativo. In soldoni, ha voluto mettere fine alle diatribe create, a detta di Gigantelli, dagli organi di stampa, che vogliono Tundo profondamente risentito per non aver ancora ottenuto la carica di vicesindaco.

Ma perché un assessore che fa parte della Giunta da tre anni e mezzo dovrebbe rimarcare il suo apporto al proprio Sindaco? Non è una cosa scontata? Tale quesito lo ha posto la dott.ssa Tina Resta durante un intervento in risposta alla dichiarazione di Tundo. Poi anche lei ha fatto delle dichiarazioni shok: pare abbia saputo in anteprima che oggi, 28 settembre, ci saranno altri tre avvicendamenti di cariche in maggioranza: Tundo otterrà l’agognato posto da vicesindaco, Modesto Cazzetta tornerà a fare l’assessore e Giampiero Luisi tornerà a fare il consigliere. Voci della minoranza, inoltre, assicurano il ritorno in giunta dell’assessore Antonio Tateo. Staremo a vedere. Il Sindaco ha provveduto a smentire puntualmente queste voci da “vox populi”. Al momento non siamo al corrente di tali avvicendamenti di poltrone.

Altre problematiche di cui si è parlato in consiglio sono state le seguenti:

-      l’inefficienza del servizio offerto dall’ufficio postale, di cui abbiamo già riportato il punto di vista del Partito Democratico (http://www.turiweb.it/attualita/1920-mille-firme-per-migliorare-i-servizi-dellufficio-postale.html);

-      la quasi sicura approvazione del progetto che prevede la ristrutturazione dell’attuale caserma dei Carabinieri e il temporaneo spostamento degli uffici presso i locali adiacenti alla sede della Polizia Municipale;

-      la demolizione dell’ex ospedale, prevista entro e non oltre febbraio 2011.

Interessante anche l’intervento del consigliere Franco Petrera il quale ha chiesto al Sindaco di evitare l’allontanamento del dott. Faustino dall’ufficio ragioneria, in quanto “è un dipendente del comune di Turi” e la richiesta di occupazione da parte del comune di Altamura non basterebbe a giustificare una tale perdita tecnica.