TUNDO VICE-SINDACO? E SCOPPIA IL CASO DE FLORIO

CONSIGLIO_1700

Oggi, primo settembre 2010. Si riunisce questo pomeriggio il Consiglio comunale. E, con ogni probabilità, stiamo per assistere all’ennesimo rimpasto. Paolo Tundo è in procinto di diventare il nuovo vice sindaco dell’Amministrazione Gigantelli. Va ad affiancare o prende il posto di Franco D’Addabbo. Alla fine della ‘querelle’,  Paolo Tundo avrà la meglio nel duello personale con la  De Florio. A questo punto l’imprevedibilità della dott.ssa De Florio crea qualche incertezza su come potrà comportarsi l’ex assessore alla Polizia municipale. In caso di Tundo—vice-sindaco, la De Florio lascerebbe l’assessorato che lei non ha mai amato e ha visto come una punizione e si metterà di traverso come spesso capita al Valentino Rossi di questi tempi.

Alla De Florio non è piaciuto che la premiata ditta Gigantelli-Luisi le abbia scippato l’assessorato alla Polizia municipale dove in questi 3 anni lei si è tanto applicata, è stata sempre presente e, visto l’andazzo del resto della Giunta, la De Florio ha raggiunto la sufficienza. Vedremo come andrà a finire.

Intanto, ad uso e consumo di chi 9 anni fa non ha potuto seguire gli sviluppi politici della De Florio per una questione di età, raccontiamo brevemente ciò che successe il 28 marzo 2001 durante una seduta del Consiglio comunale. La De Florio, forse a seguito della nomina della Volza al posto di De Novellis, si alzò e “ormai non condivido da tanto tempo l’operato di questa Amministrazione. Ho avvertito disagio nel vedere l’amministrazione vivere alla giornata senza un minimo di programmazione”. Subito dopo la De Florio, per dare ferma visibilità alle sue parole, si è seduta nei banchi dell’ opposizione.”

Corsi e ricorsi della storia politica turese