FESTA DELLE SINISTRE: IDEE E RISORSE PER UNA NUOVA TURI

festa_sinistre11

Sabato 7 Agosto si è svolta nella villa comunale, nei pressi della Chiesetta di San Rocco,  la 1° Festa delle sinistre. Promotori dell'iniziativa, il Circolo “Antonio Gramsci”, voce del SEL e della FEDERAZIONE I SINISTRA.

La villetta era adornata di stand composta da quadri di artisti come Elettra Panzarino, Sonia Amendolare, Kexko, Alessio Campobasso e di fotografie raffiguranti paesaggi e non solo. Fotografie di Giuseppe Moccia, Marcello Calefato, Cristina Slick ed Elettra Panzarino.

La festa ha avuto inizio alle ore 19 circa con il dibattito improntato sul tema delle “Idee e risorse per una nuova Turi”, alla quale hanno partecipato Vito Notarnicola, rappresentate del sindacato CGIL e impegnato presso la Camera del Lavoro di Turi, il Dottor Rispendente rappresentante del PD turese, Leo Palmisano coordinatore provinciale della SEL ed infine Biagio Elefante rappresentante dell'IDV turese.

Il dibattito, moderato da Lavinia Orlando, è stato incentrato sugli squilibri turesi in merito alla inefficacia, secondo tutti i partecipanti, dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Gigantelli. Le tematiche affrontate sono state la mancanza di una reale zona industriale turese che possa dare spazio ad imprese estere.

Il rappresentante dell'IDV Biagio Elefante ha affermato che ”la politica finalizzata all’avanzamento della carriera privata, danneggia il nostro paese”. Ha denunciato inoltre la mancanza di cura, dell'amministrazione comunale, nell'investire il denaro pubblico in infrastrutture che incentivino l'economia e la partecipazione turese. L'IDV entra espressamente nella fusione del SEL, accettando una cooperazione con Sinistra ed Ecologia e rifondazione Comunista.

Altro tema affrontato riguarda la dignità della cittadinanza e la dignità della persona che rispettivamente sono stati definiti dal Dott. Risplendente come il “diritto della cittadinanza” e il “diritto della persona”. Questo comporta la tutela e la difesa dei diritti dei cittadini turesi. Il rappresentante della CGIL Vito Notarnicola è intervenuto incentrando il dibattito sulla tutela dei posti di lavoro e ha richiesto alla politica di spendere più forze e più tempo  per le esigenze dei lavoratori. Ha denunciato un evidente voragine nella società turese, basata sulla disoccupazione, soprattutto caratteristica dei giovani e delle donne. Della stesso parere è stato Leo Palimisano che ha dichiarato che “il paese deve svegliarsi”, ha aggiunto che “prima oasi felice, ora presenta un tasso di criminalità più elevato”. Ha concluso che “Turi è prettamente un paese agricolo, ma non possiede molte aree verdi”. Importante è la necessità di diluire il peso dell'individualità condividendo bisogni espliciti ed impliciti, tutti pronti ad una rivendicazione dei propri diritti.

In conclusione tutti si impegnano alla partecipazione attiva verso un procedere al risanamento dei gap turesi, secondo proposte stabilite dai membri e non dei partiti sabato presenti.

Dopo il dibattito, i ragazzi della neo band noiana Ulisse's Trick si sono scatenati nel far assaggiare un rock alternativo partendo da un repertorio tutto estero con i PinkFloyd, Metallica, Red Hot Chili Pepers, Deep Purple e molti altri. La Band era composta da Marcantonio Giuseppe Magistro alla voce, Francesco Giardinelli e Alessandro Demattia per la chitarra, Daniele Altini al basso, Angelo Porcelli alla batteria. Il concerto è stato accompagnato da uno stand gastronomico, dove si sono offerti gustosissimi Tron're accompagnati dal vino primitivo.