SORPRESA ALLE REGIONALI: SI CANDIDA TINA LOIOTILA

Tina_Loiotila

Le voci della presenza di un altro candidato turese alle Regionali del 28/29 marzo si stavano facendo sempre più insistenti e persuasive per non prenderle in considerazione. Ed ecco infatti il nuovo candidato, anzi, la candidata. Si tratta della dottoressa Tina Loiotila, alla quale chiediamo qualche notizia in più su di lei.

“Sono nata nel 1968, ho 41 anni, sposata e madre di 2 splendide figlie. Ho la laurea in Scienze Religiose e collaboro nell'ambito dell'azienda agricolo-vivaistica di mio marito Antonio Dell'Aera. I viaggi e il nuoto sono i miei hobby.”

Vuol dire ai nostri lettori qualcosa di ciò che è stata finora la sua carriera politica?

“La mia carriera politica è tutta da realizzarsi!”

Come mai è arrivata a prendere questa decisione di candidarsi alle Regionali?

“La politica mi ha sempre interessato e, allo stesso tempo, spaventato. In questo frangente, forte del sostegno della Senatrice, in quanto da sempre politico e donna, non ho esitato a candidarmi.”

Ha già pensato a come organizzare la sua campagna elettorale?

“La mia prima campagna elettorale, spero di poterne fare altre, sarà incentrata sui miei veri rapporti di amicizia.”

Mi dà un suo parere sull’Amministrazione Gigantelli?

“Certamente non si farà rimpiangere.”

Vendola, Palese e Poli Bortone: ci può dire cosa pensa di loro? E chi sarà il prossimo presidente della regione Puglia?

“Vendola è una persona fortemente carismatica. Palese è l'esatto contrario. La Poli Bortone: la sua vita e carriera politica ne dimostrano la sua affidabilità e grandezza. Assieme a lei, il sud vincerà.”

Chi spende più soldi in campagna elettorale è più sicuro di farcela?

“Assolutamente no.”

Lo sa che lei può essere decisiva per non far eleggere Boccardi?

“Ma che diteeeeee!!!”