VENTRICELLI, IL CANDIDATO DI SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA'

ventricelli

La sera del 23 febbraio, presso la sede di Sinistra ecologia e libertà, c’è stata la presentazione del candidato alle prossime Regionali nella lista del Sel, Michele Ventricelli. Davanti a una quarantina di persone, ha aperto i lavori il coordinatore del partito, Angelo Maggipinto, che ha spronato i compagni a sostenere il candidato Ventricelli. È stata la volta di Nico Catalano che, a detta di tutti, rappresenta il faro, l’uomo-simbolo del partito, e ha parlato in generale della situazione politica ed economica regionale. Si è soffermato sulle difficoltà di questa campagna elettorale: “Non sarà tutta in discesa come vogliono farci credere. Bisognerà impegnarsi. Guai a chi pensa che il risultato è raggiunto. Per me è in salita invece, con il voto disgiunto che può creare problemi. Dobbiamo non abbassare la guardia, dobbiamo dire a tutti come Vendola abbia fatto fare un grande salto di qualità alla nostra regione. Tanto è vero che, parlando con Errani, presidente della Emilia-Romagna, mi informava che, per quanto riguarda l’assessorato all’ecologia e ambiente, prenderà come esempio la Puglia di Vendola”.

E finalmente il discorso tanto atteso del candidato consigliere regionale, Michele Ventricelli che ha elencato le sue attività di consigliere nei 5 anni trascorsi, mettendo in evidenza il suo lavoro nelle commissioni affari istituzionali. Ha continuato parlando di ciò che fatto in Commissione Ambiente con la regolamentazione delle emissioni elettromagnetiche, la regolamentazione di tutte le fonti alternative: eolico, fotovoltaico fino alla legge anti-diossina a Taranto. Si è giustamente infine dilungato sulla eliminazione della precarietà per 8mila operatori sanitari finalmente assunti a tempo indeterminato, con lui che ha presieduto la Commissione salute. Dal pubblico ci sono stati interventi di plauso e di incoraggiamento per il candidato Michele Ventricelli.