Martedì 27 Ottobre 2020
   
Text Size

Torneo “I Vostri Comuni”: lo stemma turese vola ai sedicesimi

torneo comuni (1)

Turi trionfa nei trentaduesimi di finale contro Lamon e adesso attende Porcia

Simbolo di una nazione, di un'associazione, di un partito, o insegna di corpi e unità militari, la bandiera può racchiudere in sé diversi significati identitari del gruppo di persone da lei stessa rappresentato. Il record di longevità è attualmente detenuto dal “Danneborg” (traducibile con “panno danese”), adottato dalla Danimarca nel 1625; la croce bianca dei danesi, in un certo senso, inaugurò un trend in tutto il territorio del Nord Europa: si vedano ad esempio la bandiera della Finlandia, della Svezia, della Norvegia. Tantissime altre nazioni, invece, hanno visto spesso evolvere i propri simboli, talvolta sotto le influenze religiose, altre a causa degli stravolgimenti politici: a ragion di ciò, è impossibile non ritenere l’araldica – ovvero la scienza che analizza e interpreta gli stemmi, ne studia le fonti, l'origine e la storia – una branca del sapere di tutto rispetto, se non altro per la capacità dei simboli di condensare fatti e concetti.

A riprova di quanto appena affermato invitiamo i lettori a dare un’occhiata alla pagina Facebook “Fun with flags”, anche perché al suo interno, oltre ad avere la possibilità di ampliare il proprio bagaglio culturale, sono attesi da un compito tanto importante quanto semplice.

Per chi ne fosse ancora all’oscuro, la pagina Facebook in questione ha difatti avviato qualche mese fa il torneo “I Vostri Comuni”, una competizione che premia l’arme più bella sulla base di un giudizio emesso dalla giuria popolare. I sostenitori di “Fun with flags” sono circa 17mila, chiamati di volta in volta a pronunciarsi nelle diverse sfide di cui si è composto sinora il torneo.

TURI BATTE LAMON: ARRIVA PORCIA AI SEDICESIMI

torneo comuni (2)

Il 28 settembre scorso sono stati resi pubblici i tabelloni della fase eliminatoria, successiva a quella preliminare, terminata il 5 agosto, che ha visto Turi imporsi su Motta di Livenza (Treviso) e San Donà di Piave (Venezia). Ebbene il 3 ottobre, ai trentaduesimi di finale del torneo “I Vostri Comuni”, Turi ha dovuto vedersela con Lamon (Belluno): “Si vota con la reaction abbinata al Comune che desiderate votare. Il voto va dalle 09.00 alle 22.00. Chi vince, passa ai sedicesimi di finale” – avvisavano gli admin di “Fun with flags”. Con 1020 “wow” è la città turese a spuntarla su Lamon che raccoglie invece 735 “love”; poco più tardi l’ufficializzazione della vittoria a favore dei turesi, su “Fun with flags” è comparso uno scatto in cui sono ritratti il nostro gonfalone comunale e Fabio Zita, nostro concittadino.

Il toro e la quercia raggiungono dunque i sedicesimi di finale: “La cittadina pugliese, sospinta dai suoi cittadini, riesce a centrare la qualificazione ed entra così nei primi 32 Comuni. Ancora una sconfitta per i comuni del Veneto. Onore a Lamon e complimenti a Turi che si gode la vittoria e che il 2 novembre affronterà nei sedicesimi di finale la vincente tra Portoferraio (Livorno) e Porcia (Pordenone)”.

Al termine di una battaglia combattutissima, Porcia, con il castello argentato su sfondo rosso ed i due gigli dorati su sfondo blu, ha prevalso sul piccolo veliero di Portoferraio, costretto dunque ad interrompere la sua avventura al primo turno eliminatorio.

Turi contro Porcia: chi vincerà? Da una rapida analisi dei dati, emerge una certa affluenza alle urne da parte dei turesi e questo, in una gara dove conta soltanto il consenso popolare, è un elemento senz’altro a nostro favore. C’è quindi da ben sperare.

LEONARDO FLORIO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.