Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

Rispetto della terra e delle persone

16 + grande

I Carabinieri e la Coldiretti insieme per Ringraziare i loro protettori

Possiamo annoverarla tra le pagine dei libri di storia, la giornata di domenica 24 novembre. Due realtà turesi si sono incontrate, per necessità climatiche, a celebrare il loro ringraziamento a Dio, nella Chiesa Matrice di Turi: la sezione locale della Coldiretti e l’Arma dei Carabinieri. Gremita la chiesa turese che tra uniformi e bandiere gialle e verdi ha dato vita a una celebrazione eucaristica dov’è la parola principe era “rispetto”.

Entusiasta, don Giovanni Amodio, di presenziare la mattinata dinanzi a due realtà che racchiudono, nella loro quotidianità, l’emblema del rispetto, per la terra e per le persone, necessarie per una comunità. “La Coldiretti ci insegna il rispetto per la terra, per la vita, per la natura, dalla quale abbiamo il necessario per vivere, come ci dimostrano i doni qui presenti; i Carabinieri ci insegnano il rispetto delle persone e delle cose, vigilano sulla nostra sicurezza, sono i custodi della nostra comunità”.

Le parole del presidente Vito Giuliani

È Vito Donato Giuliani, presidente della Coldiretti, a rinforzare le parole di don Giovanni Amodio che, dopo i saluti ai presenti ed un ringraziamento al presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri Francesco Dammicco, ha fermato l’attenzione sull’onore della Coldiretti di condividere la giornata con l’Arma, che vigila “sulla sicurezza nostra, delle nostre case e campagne”. Poi passa a ringraziare i capisaldi della sezione Coldiretti turese, Giuseppe Netti e Domingo Colapietro, “che ci assistono e ci aiutano nelle nostre pratiche quotidiane”. Quindi, ringrazia Dio per il raccolto effettuato e per quello che verrà, passando una rapida lente sui mesi agricoli appena conclusi. “La stagione appena terminata ci ha visto lottare contro problematiche legate ai cambiamenti climatici che hanno determinato nuovi nemici per le nostre piante, come la cimice asiatica e la mosca suzuki, nei confronti dei quali, a gennaio, abbiamo organizzato una giornata di studio per valutare strategie di lotte mirate per contrastarle”.

Le buone notizie del Maresciallo Sacchetti

Visibilmente orgoglioso della giornata di ringraziamento e di preghiera della Virgo Fidelis, il Maresciallo Sacchetti che ha aperto il suo intervento ringraziando quanti, nella notte, hanno scritto la parola fine ad una serie di illeciti che da qualche settimana avevano preso di mira le abitazioni turesi. “Con un lavoro congiunto del nucleo operativo di Monopoli, questa notte abbiamo tratto in arresto gli artefici dei furti in appartamento”. Un plauso generale dei presenti ha accompagnato la bella notizia appena appresa a cui è seguita la consueta preghiera del Carabiniere recitata dal Maresciallo.

Elogi del Sindaco Tina Resta

È al termine della recitazione della preghiera da parte del segretario della Coldiretti, Domingo Colapietro che ha preso la parola Tina Resta. Significativa la sua presenza, come quella dell’Amministrazione e significative le sue parole di ringraziamento alle due realtà cittadine che nella giornata celebravano il loro ringraziamento.

“Quello dell’agricoltore è un lavoro non sempre facile, spesso nascosto, che necessita rinunce, non molto amato dai giovani perché faticoso e poco riconosciuto, ma un lavoro fondamentale perché ci permette di vivere. La loro missione è per noi importante ai fini della salute e ci insegna a volerci bene, a rispettare e rispettarci. Non dimentichiamo però le criticità del settore agricolo, soggetto alle problematiche climatiche, ai costi alti di gestione e alla scarsa attenzione dei governi. Grazie da parte della comunità che oggi rappresento, per quello che siete e che fate”.

Dopo un lungo applauso, Tina Resta torna a parlare con entusiasmo, ringraziando l’Arma “che vigila sulla nostra sicurezza che ogni giorno è minata”. Quindi rivolge un monito a tutti: “chiedo a chi manca di rispetto nei loro confronti e nei confronti del loro lavoro, di scrivere e parlare di meno e di rispettare di più”. “A volte - conclude - le cose accadono non per caso ed è stato bello vedervi insieme - si rivolge ad entrambe le associazioni - che in misura diversa vigilate sulla nostra comunità”.

Un lungo applauso ha chiuso la celebrazione eucaristica lasciando i soci Coldiretti e i Carabinieri spostarsi per festeggiare il giorno del ringraziamento.

CINZIA DEBIASE

Clicca sull'immagine in basso per guardare la galleria fotografica

Turi - Virgo Fidelis e Coldiretti

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.