Martedì 12 Novembre 2019
   
Text Size

“Bacco per Bacco”, trionfo di gusto e partecipazione

bacco 2019 1 (10)

Oltre 50mila visitatori hanno ‘invaso’ Turi, a caccia di prelibatezze e scoprendo le bellezze del nostro Borgo Antico

Si è appena conclusa la settima edizione della sagra “Bacco per Bacco”: Il format itinerante si conferma vincente: giocando sul perfetto mix tra ottimo cibo e intrattenimento è riuscito anche quest’anno a regalare momenti memorabili a quanti hanno scelto di raggiungere Turi nel weekend del 26 e 27 ottobre. E sono stati oltre 55mila i visitatori che hanno letteralmente invaso il nostro centro storico, a caccia di prelibatezze o di un brindisi con l’insuperabile Primitivo. Un successo preparato da una sapiente campagna di comunicazione, intitolata “In vino veritas”, che ha saputo, con un umorismo stravagante ed irriverente, attirare l’attenzione di tantissimi pugliesi che non avevano mai avuto l’occasione di visitare il nostro Borgo Antico.

Quest'anno, inoltre, si è dato grandissimo risalto all'allestimento del percorso enogastronomico: un percorso che cominciava con l’ingresso del Palazzo Marchesale, addobbato dalle sapienti mani di Andrea Saffi, e si addentrava per un centro storico impreziosito da grappoli di uva e luci, in grado di regalare l'emozione di una notte stellata anche in pieno autunno.

L’evento, che si è dipanato tra piazza Silvio Orlandi, piazza Gonnelli, Piazza Capitano Colapietro e piazza Curzio, ha coinvolto diverse fasce d’età, offrendo un suggestivo viaggio tra tradizione e cucina tipica. Le stradine e i vicoli del centro storico hanno ospitato stand enogastronomici e di varie associazioni, accompagnati da balli e canti popolari. Ma “Bacco per Bacco” non è solo vino e melagrana, i visitatori hanno potuto approfittare dell’occasione per ammirare le chiese e le bellezze architettoniche turesi, guidati dagli studenti dell’Ites “Pertini-Anelli” che, in collaborazione con l’associazione “Il Viandante”, hanno nuovamente indossato i panni di provetti ‘ciceroni’. Come non citare poi la mostra delle ceramiche antiche pugliesi curata da Luca Acito e quella di arte contadina allestita dall’associazione “I Vecchi Tempi”.

Una festa pensata per tutti

Se volessimo azzardare una sintesi, potremmo dire che la prima parte delle due serate ha avuto come protagoniste le famiglie, che hanno potuto apprezzare maggiormente i sapori tipici turesi e pugliesi, accalcandosi intorno ai vari stand gastronomici. Trònere, faldacchee, melagrane, Primitivo, marmellate di ciliegie, caciocavallo ‘impiccato’, caldarroste e il nostro cavallo di battaglia pugliese, il panzerotto, hanno richiamato gente da ogni angolo della Puglia, dominando queste due serate autunnali. Nella seconda parte della manifestazione, invece, i più giovani si sono lasciati incantare dai sapori dei vini selezionati dalle cantine Giuliani, D'Alessandro e Chiaromonte.

Ma entriamo nel vivo di queste prelibatezze: di cosa si tratta esattamente? A risponderci sono, a gran voce, gli stand. I ‘trònere’ (tradotto in italiano ‘tuoni’) sono braciole di carne, ripiene e cotte, in passato, nelle cosiddette ‘tielle’ di creta, con cipolla e spezie. C’è chi al salato ha preferito il dolce, tuffandosi sulle ‘Faldacchee’, realizzate con mandorle cotte, zucchero e amarene sciroppate. E per concludere il pasto, il Primitivo DOP la fa da padrone. Questo vino deve il suo nome a una peculiarità: matura prima rispetto ad altre varietà. La Puglia può vantare ben due tipologie di Primitivo, entrambe presenti a “Bacco per Bacco”: il Primitivo di Manduria e quello di Gioia del Colle. Vini geograficamente vicini, ma con sapori differenti dovuti a condizioni climatiche diverse. La maggior parte dei visitatori si è detta molto soddisfatta, invitando a realizzare più spesso queste manifestazioni, che sono motivo di orgoglio e aggregazione popolare. Giovani e non hanno molto apprezzato la macchina organizzativa di questo evento, che ha rinsaldato i valori cari alla nostra terra: la convivialità e l’allegria.

“L’edizione più riuscita di sempre”

«Quest'anno – commentano i gemelli Simone dell’associazione Turpuglia – abbiamo assistito all'edizione “Bacco per Bacco” più riuscita di sempre! Come sempre ce l'abbiamo messa tutta per regalare due giorni di puro divertimento ai nostri concittadini e visitatori, prendendoci cura di creare un'atmosfera magica e coinvolgente in grado di accontentare grandi e piccini. Questo grande successo ci dà la forza e l'energia per continuare ad investire nel nostro paese e a rendere “Bacco per Bacco” sempre di più volano di attrazione turistica per un paese che merita una riscossa.

«L’evento – aggiungono – certamente meriterebbe maggiore spazio data la continua crescita di presenze; contiamo con il supporto degli organi preposti di allargare il circuito della manifestazione nei prossimi anni, al fine di garantire la sicurezza e servire il nostro pubblico nella miglior maniera possibile».

Spazio doveroso, in conclusione, per i ringraziamenti «al Comune di Turi e al sindaco dott.ssa Tina Resta, al vicesindaco dott. Fabio Topputi e all'assessore alla Cultura dott.ssa Teresa De Carolis che hanno creduto e sostenuto la manifestazione. Un grazie alla associazione “I Vecchi Tempi” di Paolo Florio che collabora ormai da anni con l'associazione Turpuglia per la riuscita dell'evento, prendendosi cura di ogni minimo dettaglio del percorso enogastronomico. Un grazie sentito, infine, ai nostri sponsor che continuano a supportare la crescita della manifestazione».

Marianna Luisi

Clicca sulla foto in basso per vedere la galleria fotografica

Turi - Bacco per Bacco 2019

Commenti  

 
C.s.
#1 C.s. 2019-11-05 22:04
Bella iniziativa!!!!!soldi spesi bene per attirare turismo,far conoscere il nostro paese e dare economia!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.