Mercoledì 20 Novembre 2019
   
Text Size

A Maria Pia Piscitelli il premio Belcanto

belcanto (6)

Nono successo per il Festival dell'Accademia “Chi è di scena!?”.
A breve a Rimini alla Fiera del turismo

È tornato sabato 14 settembre in abiti eleganti, con lustrini, luci e grandi applausi, la IX edizione del Festival del Belcanto, il galà lirico che ormai da anni porta a Turi i nomi e le voci più importanti del panorama artistico e lirico della Puglia nel mondo. Li ospita la nostra terra, dove la pietra antica, gli archi e le viuzze del centro storico creano un contenitore perfetto per l’acustica e permette a tanti di sedere, per una serata, in un teatro sotto le stelle.

belcanto (1)

È la piazzetta Antico Ospedale, ancora una volta su volontà dell’ideatore del Festival, il M. Ferdinando Redavid, ad accogliere l’Orchestra Sinfonica del Levante, diretta appunto dal Maestro Redavid, che ha suonato le composizioni tra le più belle e amate dell’opera lirica. Dall’Overture “Nozze di Figaro” di Mozart, al “Walter” di Tchaikovsky, continuando con “Intermezzo” della Carmen di Bizet, al “Vissi d’arte” della Tosca di Puccini. Ma lo splendore della serata, si è respirato con le note di Bellini, che hanno fatto riecheggiare e vibrare i presenti assorti nella meravigliosa voce della Soprano Maria Pia Piscitelli, accompagnata in alcune interpretazioni, dalla soprano Marcella Diviggiano.

belcanto (3)

Ma un Festival del Belcanto non può essere tale se non avvicina i “comuni uditori” alle liriche che i maestri portano in scena. Ed è grazie alla giornalista e conduttrice Maria Liuzzi che il pubblico è accompagnato all’ascolto, lasciandosi catturare dal liet motiv della serata. È un incontro di passioni quella che scaturisce nella piazza Antico ospedale dove gli applausi hanno unito il primo al secondo tempo, dove il palcoscenico ha dato luce a chi ha contributo alla realizzazione della serata organizzata dall'Accademia "Chi è di scena!?" di Turi, con la collaborazione preziosa dell'Amministrazione Comunale, della Regione Puglia, della Nuova Pro Loco e l'Orchestra di Dubrovnik.

belcanto damiano (1)

Una grande serata che ha aperto solo una breccia sulle melodie di epoche che furono e saranno, fuse per conferire sogni emozionali ai tanti ascoltatori, esperti o semplici appassionati di musica classica, giunti da ogni parte della provincia, dimostrando che la passione, mista a professionalità e organizzazione, sanno offrire spettacoli pubblici di ampio spessore artistico.

Doveroso, dopo gli interventi di elogio per l'ottima qualità dimostrata durante il Festival e la vetrina artistica offerta al paese, i ringraziamenti del Maestro Redavid "all’Amministrazione Comunale, agli Sponsor, senza i quali non ci sarebbe stato nulla, a Fabio Basile per la realizzazione del premio del Belcanto, a Tina Resta, sindaco del Comune di Turi, all’Assessore alle attività culturali, Teresa De Carolis, ai sindaci e rappresentanti dei Comuni limitrofi giunti per la serata. Ringrazio, inoltre, il Fioraio Orchidea per l'allestimento del palco”.

belcanto (5)

Un grande applauso ha quindi accompagnato la premiazione del Soprano Maria Pia Piscitelli, nata a Giovinazzo e apprezzata nei più grandi teatri del mondo, tra cui San Francisco Opera, Vienna, Buenos Aires, Barcellona, Berlino e tanti altri.

“Il nostro obiettivo - commentava l’Assessore De Carolis in conferenza stampa lo scorso 12 settembre - è portare il Festival del Belcanto verso nuovi e più ampi orizzonti. Il nostro Comune parteciperà alla Fiera del Turismo i prossimi 7-11 ottobre. Per l’occasione stiamo preparando del materiale turistico sulla nostra cittadina e appunto inseriremo il Festival come uno dei momenti di prestigio del nostro paese”. Al fianco della Grotta di Sant’Oronzo, della Sagra della Ciliegia Ferrovia, dei prodotti tipici turesi, il Festival parlerà di Turi, proprio per la sua unicità e valore artistico.

belcanto (4)

“In questi anni ho sempre apprezzato la professionalità di Ferdinando Redavid - ha quindi aggiunto Tina Resta - conosco i suoi sacrifici e conosco il grande impegno che indirizza verso non solo la sua Accademia, ma verso tutto quello che fa e realizza per i ragazzi. Tutti e tanti sanno fare cose in maniera approssimata, in pochi fanno cose con impegno e professionalità. Il suo lavoro andrebbe maggiormente valutato e gratificato e lui rappresenta uno dei tanti professionisti ancora poco capiti nella sua terra, ma tanto apprezzato al di fuori”. Sta infatti per partire in Croazia, il Maestro Redavid, dove dirigerà l’orchestra nel teatro di Dubrovnik nel “Trio in scena?!”, preparando però le basi per un prossimo concerto orchestrale in Polonia per il prossimo periodo natalizio. Torna però a Turi, a quella terra che gli ha dato i natali, il direttore Ferdinando Redavid, porgendo un ringraziamento sincero agli sponsor, all’amministrazione comunale con la quale si sta avviando, come annunciato, una progettualità intorno al Festival del Belcanto che, ricordiamo, premia artisti pugliesi e meridionali acclamati nei teatri mondiali.

“Quest’anno, grazie alla concertazione di sponsor e un piccolo contributo regionale (Cuore di Banda), che ci auguriamo possa crescere - ha aggiunto l’Assessore De Carolis - il Festival è tornato ad offrire una musica di qualità in una piazza cittadina. Mi auguro che nei prossimi anni si possa estendere anche a più giorni, portando corsi, masterclass, laboratori raccontando la musica lirica a chi lo desiderasse, con l’obiettivo, però, di avvicinare i giovani a una nuova e diversa forma artistica ancora poco apprezzata”.

Cinzia Debiase

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.