Lunedì 27 Maggio 2019
   
Text Size

“IO MI RIFIUTO”

scout (3)

Convegno del Gruppo Scout sull'ambiente

Sabato 4 maggio, nell'oratorio della Parrocchia Santa Maria Ausiliatrice, si è tenuto un convegno organizzato dal Gruppo Scout Turi 1 volto alla sensibilizzazione sul territorio in merito all'abbandono dei rifiuti, con tutte le conseguenze del caso. Ospiti d'eccezione i due candidati alla carica di sindaco, Angelo Palmisano della lista "Patto per Turi" e Tina Resta per "TuRinasce", con le rispettive delegazioni di candidati consiglieri che hanno partecipato attivamente, con propri e congrui interventi, senza scendere nelle dinamiche politiche elettorali e ringraziando alla fine i ragazzi per l'invito ma soprattutto per l'attività svolta.

Sono stati illustrati infatti molti aspetti: da quanto impiega un rifiuto a decomporsi naturalmente, all'inquinamento delle falde acquifere e infine ai vari tipi di plastica presenti in commercio. Il tutto sapientemente illustrato da due scout, un dottore in tematiche ambientali e una geologa.

scout (1)

“Io mi rifiuto”, è il motto del clan, nato spontaneamente come esclamazione da parte di uno dei membri. Nella fase di osservazione fatta dal gruppo è emerso che bisogna poter godere della bellezza della nostra natura; successivamente si è passati alla fase della deduzione del problema, dove sono state analizzate le cause e gli effetti interconnessi.

L'ultima fase, ovvero quella dell'"agire" attua dei piccoli comportamenti volti a dare un segnale concreto e tangibile. In questo caso sono stati predisposti dei contenitori, costruiti dai ragazzi, dove depositare le cicche di sigaretta. Ognuno dei portacicche presenta alla sommità una domanda simpatica ed è diviso in due parti: i cittadini hanno così la possibilità di cestinare il proprio rifiuto nella parte del contenitore relativa alla risposta che si vorrà dare.

Ciò che è stato ribadito più volte è che quello che facciamo, ogni piccola nostra azione è importante "come ogni granello di sabbia per il deserto" afferma una scout, forse in questo ambiente ecumenico potremmo anche citare Madre Teresa di Calcutta: "Ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe".

Degno di nota inoltre l'intervento di Antonello Palmisano, ex assessore all’ambiente e membro dell'associazione "Mobedi", che, proprio al culmine dell'incontro, si è sentitamente scusato in generale con i giovani per l'incapacità della sua generazione nel risolvere la questione dei rifiuti, comportamento che ha lasciato ora una situazione quasi da "punto di non ritorno".

Gianluca Marini

scout (2)

scout (4)

scout (6)

scout (3)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI