Mercoledì 24 Aprile 2019
   
Text Size

Inaugurata l’ottava edizione della rassegna letteraria Didiario

didiario 2019 (1)

Prende il via la più importante iniziativa per promuovere la lettura per bambini e ragazzi

Inaugurata, lunedì 11 marzo, presso la Casa delle Idee, l’ottava edizione della rassegna di letteratura Didiario: importante iniziativa formativa, ideata dalla libraia Alina Laruccia, presidente dell’associazione "Didiario - Suggeritori di libri", da sempre impegnata per promuovere e valorizzare la lettura di qualità per bambini e ragazzi.

A coadiuvare la presidente nell’iniziativa ci hanno pensato gli scrittori Elisa Mazzoli e Antonio Ferrara, con alcuni interventi degli insegnanti e dei rappresentanti dei Consigli Comunali.

Al centro del dibattito l’emergenza di una rieducazione alla lettura nella fase di crescita del bambino, in un periodo dominato dal disimpegno civile e morale, in cui i ragazzi fanno sempre più fatica ad affrontare le difficoltà del quotidiano, pervasi dalla paura di non essere mai all’altezza. Ci troviamo di fronte ad una situazione sempre più critica in cui i bambini crescono come piccoli narcisi, con deficit empatico, esaltati in continuazione dai genitori, in qualsiasi circostanza, soprattutto nei loro errori. Per non parlare del costante utilizzo improprio del cellulare e di internet, che sostituisce l’educazione di un genitore e l’importanza di un buon libro, in quanto ricordiamo che esso non è solo un mezzo per incrementare le conoscenze o le competenze linguistiche, ma è anche un importante strumento per sviluppare quell’intelligenza emotiva che possa portare i ragazzi a diventare nel futuro dei cittadini consapevoli, in grado di gestire i rifiuti, le difficoltà e le incombenze del quotidiano.

Tale contesto viene, inoltre, aggravato dal disimpegno degli insegnanti delle scuole nell’importanza di dedicare un piccolo spazio piacevole alla lettura, soprattutto quella di qualità, bombardando i ragazzi di nozioni e compiti che non fanno altro che portare a vedere il libro come un mezzo di costrizione da cui evadere a tutti i costi. A tal fine, gli autori invitano gli insegnanti ad essere autentici e passionali nella trasmissione del sapere e a valorizzare il piacere della lettura attraverso dei workshop che possano incentivare la creatività e la fantasia dei bambini, in quanto un bambino che sa sognare diventerà un adulto che non smetterà mai di arrendersi.


... E inizia il viaggio nelle scuole

La rassegna, inaugurata lunedì scorso, sta portando autori e libri nelle scuole dei paesi vicini, che già mesi fa hanno aderito all’iniziativa, con sempre maggiore entusiasmo e interesse. Autori della narrativa contemporanea, come A. Ferrara, Z. Dazzi, L. Azzolini, Friot, M.R. Parsi, L. Ballerini, Clima, A. Piccione, Gianola, Mazzoli, Nava, Bocca, Silei, Bonalumi, Centomo e Campello, per una maratona di lettura che non può che arricchire le menti e i cuori dei ragazzi, che ritrovano nelle pagine situazioni a loro vicine, come l’amicizia, o analizzano e comprendono l’importanza del rispetto per gli altri e per se stessi.

“Didiario”, rassegna ideata nel 2012 è così nominata per un errore di battitura della stessa Alina Laruccia, ha raccolto negli anni stima e popolarità crescenti. “Non è un semplice “progetto lettura”, non una passerella per autori sfiancati, ma un’articolata macchina della cultura, una rodata formula che propone avvincenti appuntamenti dedicati agli alunni, ai docenti e alle loro famiglie. Da martedì a giovedì, gli autori infatti hanno incontrato gli studenti di Putignano, Bari, Gioia del Colle, Polignano e Castellana Grotte, in mattinate dense di parole, letture, rappresentazioni, disegni e tanti sorrisi.

ROBERTA LOBASCIO

didiario scuola (2)

didiario scuola (1)

didiario scuola (1)

didiario scuola (2)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI