Venerdì 23 Agosto 2019
   
Text Size

"Con un piede nella fossa" conquista la Camera dei Deputati

Stefano de Carolis a Roma

Stefano de Carolis presenta la sua ricerca sulla mala barese nel luogo simbolo delle Istituzioni

Martedì 5 febbraio, "Con un piede nella fossa", l'opera prima del Sottufficiale e giornalista Stefano de Carolis, è approdata per la seconda volta a Roma.

Dopo il successo della presentazione svoltasi presso il Museo Storico dell'Arma dei Carabinieri, il prezioso volume è stato illustrato presso la Camera dei Deputati. Lo stesso luogo dove nel 1891, l'Onorevole Pugliese presentò al Governo un'interrogazione parlamentare in cui, per primo e con grande coraggio, denunciava la presenza della mafia a Bari e in provincia.

Stefano de Carolis a Roma

Nutrito il parterre di rappresentanti delle istituzioni e professionisti del settore che hanno affiancato l'autore: oltre al procuratore capo della Repubblica di Bari, il dott. Giuseppe Volpe, sono intervenuti il Generale Pietro Salsano, Comandante della Brigata mobile Carabinieri, e i parlamentari Ubaldo Pagano, Francesco Paolo Sisto, Paolo Lattanzio, Francesca Troiano, Marcello Gemmato. Presenti anche i grafologi forensi Vincenzo Caiazzo e Giuseppe Santorelli che hanno condotto una perizia sui reperti rinvenuti da de Carolis. Non è mancato, infine, il sostegno dei concittadini del giornalista turese: accanto a don Giovanni Amodio, hanno partecipato all'appuntamento romano Paolo Tundo, Domenica Laruccia e Marilena Lerede.

Durante l'incontro gli onorevoli e i senatori pugliesi hanno evidenziato l'importanza storico-documentale del lavoro di ricerca che ha portato de Carolis a ricostruire storie inedite della camorra in Terra di Bari tra la fine dell'800 e i primi tre decenni del '900, rivelando aspetti finora sconosciuti anche negli ambienti giudiziari e accademici. Si è discusso poi delle organizzazioni criminali presenti in Puglia, di come riescano a permeare il tessuto sociale, funestando da troppi decenni il nostro operoso e bel territorio.

Il disegno realizzato da Antonio Mariella

L'intervento di Stefano de Carolis, invece, si è concentrato sulla figura dell'On. Pugliese, avvocato e giurista originario di Toritto. «Di fatto - come rimarca il giornalista turese - fu il primo uomo politico della Puglia a presentare una coraggiosa e accorata interpellanza parlamentare. Il 25 maggio 1891, alle ore 14.30, il deputato pugliese denunciò al Governo centrale i gravi problemi che stavano attanagliando la città di Bari e la sua provincia. Pugliese puntò il dito contro la corruzione dilagante nelle carceri di Bari, le origini, gli sviluppi e tutte le dinamiche di stampo associativo e camorristico che pian piano avevano preso potere sull'intera cittadinanza. In buona sostanza l'onorevole disse che "LA MAFIA ESISTE"!».

Emblematico uno stralcio, conservato negli atti parlamentari, della relazione letta da Pugliese: «[...] Non ho mai pensato che il carcere potesse diventare una scuola di delinquenza, una fucina in cui si preparano nuovi e gravi reati, dove fabbricano nuovi delinquenti e dal quale, lungi dal venire sicurezza nel civile consorzio, sorga invece allarme e pericolo sociale [...]».

Oltre a parlare della mafia pugliese, vecchia e nuova, è stato esposto il più antico 'pizzino' di camorra che oggi si conosca. Si tratta di un fazzoletto in cotone, scoperto da de Carolis durante le sue ricerche presso gli Archivi di Stato, in cui Mauro Savino, camorrista e capo clan di Bari nel 1901, riportava il testo della canzone di malavita "Amelia la disgraziata". Un documento di "straordinaria importanza storico-giudiziaria", come lo ha recentemente definito il Procuratore Generale della Corte di Cassazione Riccardo Fuzio.

Al termine dell'incontro de Carolis ha omaggiato tutti i presenti con il disegno realizzato appositamente per l'evento dal maestro Antonio Mariella, anch'egli Carabiniere, il quale ha rappresentato con sobrietà alcuni simboli delle nostre istituzioni Italiane.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.