Giovedì 22 Agosto 2019
   
Text Size

“Chiàcchiere e frùtte”

4

Con la Pro Loco va in scena la 'riscoperta' del dialetto

1

Sabato 19 gennaio,in occasione della Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali, le 5 Pro Loco facenti parte del comprensorio "SAC Ecomuseo di Peucetia" (Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Gioia del Colle, Sammichele di Bari e Turi) si sono date appuntamento presso la Casa delle Idee per dar vita a “Chiàcchiere e frùtte”, uno spettacolo di poesia e prosa rigorosamente in vernacolo.

L'iniziativa, ideata e promossa dall'UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco Italiane),è stata coordinata dalla Pro Loco di Turi, guidata dal presidente Vincenzo Verdoni, con il pregevole contributo di Rina Spinelli, che ha curato ogni dettaglio per assicurare l'ottima riuscita dell'evento.

2a Antonietta Racanelli

Dopo i saluti del Sub Commissario Giangrande e dei sindaci delle altre comunità, è intervenuta Antonietta Racanelli, Delegata delle 22 Pro Loco "Peucetia Sud di Terra di Bari", che, rimarcando l'importanza di ogni azione di recupero del patrimonio linguistico locale, ha lodato l'impegno dello staff della nostra Pro Loco, aprendo uno spiraglio per una futura "collaborazione allargata".

La serata è poi entrata nel vivo con uno smagliante Giacomo Loconsole, presidente di Puglia Free Flight, che ha presentato poeti e artisti usando la miscela perfetta di professionalità e ironia. Il compito di premiare i partecipanti con pergamene ricordo e omaggi offerti dalle Cantine Coppi e Giuliani è spettato invece a Mariana Di Noia, hostess di sala formatasi presso l'Ites "Sandro Pertini".

11

Ad aprire le danze Gigi De Santis, inarrivabile autorità del vernacolo barese, ospite d'onore della kermesse in cui i poeti provenienti dai cinque Comuni hanno conquistato il folto pubblico presente recitando nel proprio dialetto liriche, stralci di prosa e ballate. Un salto nel passato alla riscoperta della lingua dei nostri nonni, di quel repertorio di espressioni e motti che sa distinguersi per il suo potere evocativo; ogni parola richiama un'immagine che affonda le radici nell'humus culturale della nostra terra.

A dar lustro al dialetto turese ci hanno pensato Pasquale Del Re e il trio "Tra chiacchiere e pettegolezzi", composto da Pasquina Cascarano, Irene Mastronardi e Francesca Gentile. Le esibizioni sono state impreziosite dall'intervento dei "Musicanti del Paese Azzurro", gruppo casamassimese da sempre dedito alla trasmissione del patrimonio musicale e delle danze della tradizione.

2

«Possiamo essere più che soddisfatti dell’ottima riuscita dell’evento e fieri di essere i cultori della storia del nostro territorio, ricordando attraverso queste iniziative, anche l’importanza della lingua e del dialetto locale. Pertanto - commenta Vincenzo Verdoni, Presidente della Pro Loco Turi - vogliamo ringraziare le quattro pro loco che per 5 anni hanno creduto insieme a noi in questo progetto, le persone che si sono impegnate con noi per l’organizzazione di questa serata, il Signor Vincenzo Cipriani per aver abbellito il chiostro con i suoi quadri, il signor Michele Trombetta, la simpatica Mariana Di Noia, la fotografa Fabiana Stanisci e tutti gli ospiti. Un grazie di cuore va soprattutto a chi ha offerto il momento conviviale con le squisite trònere e la deliziosa faldacchea prodotti tipici locali: La luna d’oro, Antico rifugio, Il Setaccio, Macelleria del Borgo, Il piacere della carne, Regina Margherita, Dolciaria Aurelia e Pasticceria Cristalli di Zucchero, Cantine Coppi e Giuliani».

Foto Francesco Cristantielli

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.