Mercoledì 16 Gennaio 2019
   
Text Size

I Vecchi Tempi chiudono il sipario sulla mostra

Vecchi Tempi 2018 (2)

Pochi visitatori per la sesta edizione della Mostra Presepiale

Si spengono le luci, si depongono negli armadi i decori. Cala il sipario sul periodo più illuminato e festoso dell’anno, tirando le somme su quel che è stato e su quel che si è fatto. Abbiamo incontrato Paolo Florio, presidente dell’associazione I Vecchi Tempi che nei giorni delle festività natalizie ha offerto la possibilità di ammirare i lavori artigianali dell’arte presepiale.

“Una sesta edizione un po’ sotto tono” - commenta tra le righe il presidente, impegnato assieme ai componenti dell’associazione a smontare il locale di via XX Settembre che li ha visti protagonisti dalla settimana che precedeva il Santo Natale.

“Abbiamo notato sempre meno interesse da parte della comunità nei confronti del nostro lavoro” - aggiunge amareggiato, ricordando i plausi ricevuti durante i primi anni della mostra. Numeri che non ripagano il grande impegno profuso dai soci dei Vecchi Tempi che, ricordiamo, in pochi giorni sono riusciti ad allestire una mostra incentrata sul percorso storico della stessa, con un particolare, quest’anno, sul nostro centro storico, ben riprodotto per accogliere la natività.

A fare uno sgambetto, anche il tempo e la neve che ha impedito l’apertura della mostra dal 2 al 5 gennaio. Nonostante questo, a scaldare gli animi dell’associazione sono le parole di stima e di ringraziamento di quanti, invece, hanno passeggiato tra i meravigliosi Presepi ricreati in mostra, tra elementi già conosciuti e particolari originali da ammirare.

“Ringrazio tutti i visitatori della mostra - ha quindi chiuso Florio - Don Giuseppe Di Maggio, per la sua disponibilità e la sua fiducia, grazie a Paolo Borracci, vicepresidente, agli artisti Daniela Angelillo e Vincenzo Cipriani, ad Anastasio Dogna e a tutti i membri del gruppo”. Inoltre un grazie agli sponsor, Caffè Domiziano, Andrea Saffi, Il Pilastrone, Valentini preziosi, Spendi Meno di Fabio Topputi e Alessandro Topputi di Simply.

È stata una Mostra che ancora una volta ha avuto la capacità di affascinare e sorprendere. Scene rupestri e ambienti cittadini; sacralità minuziose e dettagli che hanno fatto stupire. È la creatività e la maestria artigiana dei Vecchi Tempi che ha rinnovato la curiosità di molti, pronti ad applaudire questo impegno costante, frutto della passione e del volontariato. Una creatività che ha saputo coccolare, con la sola vista, grandi e piccini, che forse più di tutti hanno il grande dono della sorpresa ed infondono meraviglia con i loro sguardi rivolti ai piccoli dettagli dell’arte presepiale.

C.D.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI