Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

La Coldiretti di Turi festeggia la 68esima Giornata del Ringraziamento

Festa Coldiretti 2018 (8)

“Produttori di cultura”. Il ringraziamento del presidente Giuliani

Festa Coldiretti 2018 (1)

“L’agricoltura, con i suoi prodotti e le sue ricchezze, va difesa e valorizzata, è la garanzia di un mondo migliore. Noi agricoltori che ci alziamo presto ogni mattina non solo produciamo agricoltura, ma realizziamo una cultura agraria”. Sono parole emozionate quelle pronunciate dal neo presidente della Coldiretti di Turi, Vito Donato Giuliani durante la Santa Messa di Ringraziamento di domenica 25 novembre.

Presso la Chiesa Santa Maria Assunta si è svolta la preghiera della sezione locale che per il 68esimo anno celebra la Festa del Ringraziamento.
“Tutelarla significa salvaguardare cultura, tradizioni, l’agricoltura a chilometro zero che opera nel rispetto della stagionalità e dell’ambiente, ma anche dare una risposta ai gravi problemi del nostro pianeta”.

ll presidente Giuliani e il segretario zonale Domingo Colapietro

Ed hanno risuonato le parole colme di speranza dell’arciprete Don Giovanni Amodio, che ha accolto i prodotti della terra, offerti dai soci della Coldiretti, e poi distribuiti alle tre parrocchie della comunità turese. “Non ci scoraggiamo e siamo sempre orgogliosi di quello che abbiamo” – sono state le parole dell’arciprete che ha puntato l’attenzione sulla terra, tesoro non solo per i coltivatori, ma per tutto il pianeta. “I nostri padri ci hanno messo in mano questo tesoro – ha aggiunto – e lo dobbiamo custodire e portare avanti con orgoglio, con coraggio e con determinazione”. L'annata non del tutto positiva non frena l'operosità del coltivatore che “nonostante tutto, non si arrende mai e ogni anno si rimbocca le maniche e si adopera per preparare la terra all’annata successiva”.

Un grazie a tutti i presenti e coloro che ogni giorno si dedicano alla cura della terra ha salutato i membri della Coldiretti che dopo le foto di rito hanno proseguito la giornata presso una struttura ristorativa della vicina Castellana Grotte.
Ed è qui che, assaporando prelibatezze locali, ha preso la parola il segretario zonale, Domingo Colapietro che ha sottolineato come questo sia un anno particolare per la sezione Coldiretti di Turi. “Dopo 13 anni abbiamo finalmente un nuovo consiglio direttivo che subentra al lungo periodo di commissariamento. L’obiettivo è sempre quello di muoversi al fianco delle esigenze del coltivatore per dar voce e valore al suo instancabile lavoro”. E con un brindisi ed un taglio alla torta si è dato appuntamento al prossimo anno, affinché sia più prospero per tutti.

C.D.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI