Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Turi si prepara a BaccO per BaccO

Lorenzo e Gianfranco Simone

Da questa sera vino e melograno saranno i sovrani del centro storico

Siete pronti a brindare tra le strade del centro storico? Le fresche serate del prossimo fine settimana saranno solo un incentivo a percorrere le vie più amate di Turi per l’evento autunnale che segna l’incontro dei sapori della nostra terra. È il sesto appuntamento per “BaccO per BaccO” e, nonostante le difficoltà economiche dovute alla mancanza del contributo comunale, l’Associazione TurPuglia dei fratelli Simone promette di non lasciare nulla al caso. Con la collaborazione di associazioni locali, vino, melograno, prelibatezze culinarie, arte e spettacoli allieteranno le prossime serate turesi.

Cosa ci attende? Il Vino Primitivo DOP, un prodotto di eccellenza turese famoso in tutto il mondo. Tra questi, il Primitivo di Manduria DOP e del Primitivo di Gioia del Colle DOP. Queste due aree, pur essendo poco distanti fra loro, producono vini con sfumature diverse, a causa di condizioni pedo-climatiche distinte. Ma oltre al nettare pregiato, si potrà gustare la Melagrana Pugliese e il suo succo. Raccolta da degli amici speciali, gli ospiti del Centro Diurno EMI, la Melagrana è il simbolo di fertilità, abbondanza e fortuna; un frutto che sta conquistando tutti con le sue proprietà antiossidanti ed antitumorali. Amica del cuore e alleata del sistema immunitario, la melagrana è ricca di vitamine C, ferro, potassio, e contiene pochissime calorie. La Puglia può vantare oltre il 60% della produzione nazionale di questo frutto e Bacco per Bacco è il più grande evento in cui poterlo degustare.

Inoltre, il percorso di gusto permetterà di incontrare deliziose specialità gastronomiche quali carne alla brace, le deliziose “tronere”, panzerotti e baccalà fritto, dolci e crepes, e tanto altro ancora che si estenderanno dal centro storico fino a via XX Settembre.

Assieme al palato, anche la vista potrà trovare un momento di coccole, con l’arte che può deliziare gli amanti dei mercatini, alcuni dei quali produrranno al momento accessori personalizzati e con la ormai consolidata esperienza dell’Associazione I Vecchi tempi, la tradizione contadina racconterà percorsi di tempi passati. Infine, musiche e danze popolari faranno da accompagnamento a queste serate di autunno turese. “Il team ha lavorato, come sempre con il cuore e ininterrottamente per circa due mesi per offrire uno Spettacolo suggestivo, coinvolgente e indimenticabile”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI