Mercoledì 17 Ottobre 2018
   
Text Size

Catechismo in scena

Musical San Francesco (2)

Un progetto, un successo: San Francesco d’Assisi

Un esperimento “venuto bene”, quello del musical su San Francesco d’Assisi, portato in scena domenica 28 settembre presso la sala teatro della Parrocchia Santa Maria Assunta. I giovani del Catechismo, seguiti e sostenuti dagli educatori, hanno inscenato la vita del Santo votato al prossimo, alla povertà e alla preghiera, attraverso un percorso che ha permesso loro di fare un’esperienza di gruppo.

«Quello di San Francesco è un esperimento - ci spiega un’educatrice - nato circa dodici mesi fa e portato avanti, in maniera volontaria, oltre i momenti dedicati al catechismo. Inizialmente erano coinvolti anche altri ragazzi, ma nel corso dei mesi alcuni sono andati via, altri sono entrati, altri ancora sono rimasti». Sono parole di soddisfazione ed entusiasmo quelle raccolte all’indomani della rappresentazione realizzata con “spirito di sacrificio e con grande impegno” dal gruppo parrocchiale.

«Non siamo e non vogliamo essere un gruppo teatrale - precisa l’educatrice - ma si è trattato di un modo per coinvolgere e far lavorare i ragazzi assieme», impegnati in ogni fase della realizzazione. «Ognuno di loro non ha speso un centesimo per abiti o scena, ogni cosa è stata realizzata da noi, compresi gli abiti. La scenografia è opera di un ragazzo che si è adoperato in tutta fretta e in maniera libera e responsabile». Obiettivo principale era “stare insieme senza il cellulare” e sicuramente il risultato è stato fantastico, considerando l’entusiasmo dei ragazzi e i commenti positivi del pubblico che vi ha assistito.

«Dobbiamo ringraziare Don Giovanni Amodio, per la sua grande disponibilità» - aggiunge, sottolineando come questo progetto ha permesso di insegnare lo spirito di sacrificio e lavorare per un risultato che offre soddisfazioni non materiali. «Ci hanno chiesto di fare anche delle repliche - chiosa l'educatrice alla nostra proposta di andare nuovamente in scena. Ci pensiamo, ma non abbiamo ancora nulla di definito. Per ora possiamo dire che questa esperienza ci ha regalato che soddisfazioni maggiori, attraverso la gioia degli stessi ragazzi».

Resterà infatti un bellissimo ricordo in ognuno di loro, coinvolto in quello che è stato inizialmente un esperimento ma si è rivelato una vera motivazione per lavorare assieme per un obiettivo comune.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI