Mercoledì 17 Ottobre 2018
   
Text Size

Turi si candida al bando "Città che Legge"

Turi città che legge

Proposta la Rassegna Letteraria promossa da "Didiario",
giunta alla sua ottava edizione


Il Comune di Turi ha deciso di partecipare al bando “Città che Legge 2018", indetto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali che, in collaborazione con l'ANCI, punta a realizzare attività integrate per la promozione del libro e della lettura.

Il progetto presentato coincide con l'ottava Rassegna Letteraria promossa dall'Associazione "Didiario", guidata da Alina Laruccia, che si avvale del coinvolgimento del laboratorio urbano di Turi, Casa delle Idee, gestito da un gruppo di sei associazioni.

L'Amministrazione ha già contattato il Comprensivo "Resta - De Donato Giannini", ricevendo l'entusiastica adesione e la disponibilità a poter utilizzare le aule scolastiche per ospitare alcuni degli appuntamenti delle Rassegna.

L'iniziativa prevede una spesa complessiva di 15 mila euro, di cui 8 mila euro sono stati richiesti come finanziamento ministeriale. In caso di esito positivo, 2mila euro saranno stanziati dal Comune di Turi a copertura delle spese generali e dei costi per le attività di coordinamento; i restanti 5mila euro dovranno essere coperti da cofinanziamenti privati.

Come si legge nella descrizione della proposta progettuale, l'ossatura della Rassegna, che si svilupperà presumibilmente nel mese di aprile 2019, prevede letture creative, mostre, esposizioni di libri, laboratori ed eventi di vario tipo, coinvolgendo attivamente le scuole, luogo di elezione per la crescita di futuri e migliori cittadini, grazie all’apporto fondamentale di docenti e di Dirigenti scolastici sensibili all’importanza formativa della lettura.

A questo si aggiungono i caffè letterari, utili non solo ad avvicinare anche gli adulti all'amore per la lettura, ma anche a sviscerare, analizzare e tentare di semplificare i numerosi conflitti che si verificano a livello intergenerazionale.

In entrambe le dinamiche della Rassegna, gli autori invitati rappresentano una valida selezione nel panorama culturale del nostro Paese, conosciuti anche a livello internazionale, mentre i testi selezionati si caratterizzano per l’analisi di tematiche, a volto scomode e poco trattate all’interno delle scuole, ma sicuramente di stringente attualità e di forte impatto emotivo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI