Martedì 11 Dicembre 2018
   
Text Size

"Un busto per Sandro Pertini"

L'anteprima del busto ancora in lavorazione

Il prossimo 2 ottobre un'intera giornata per celebrare il "Presidente partigiano"

L'8 luglio del 1978 Sandro Pertini, dopo 15 scrutini andati a vuoto, divenne il settimo Presidente della Repubblica Italiana, riscuotendo la più larga maggioranza della storia (832 voti su 995).

Nel 40esimo Anniversario della sua elezione, l'Associazione "Movimento Diritti Civili di Puglia", presieduta da Enzo Bonavita, ha organizzato un'intera giornata celebrativa, in collaborazione con la Fondazione Di Vagno, prevista il prossimo 2 ottobre.

Numerosi i patrocini finora ricevuti dall'iniziativa, tra cui quello della Regione Puglia, del Consiglio Regionale della Puglia, della Città Metropolitana di Bari e dei Comuni di Turi e Stella (città natale di Pertini).

 

Pertini ritorna accanto a Gramsci

Il programma dell'evento abbraccia tre città e partirà proprio dalla Casa Circondariale di Turi, dove Pertini fu recluso dal 10 dicembre del 1930 al novembre del 1931, avendo la possibilità di stringere un profondo rapporto di amicizia con Antonio Gramsci.

Dopo i saluti istituzionali, verrà scoperto il busto (nella foto di apertura, in  fase di lavorazione) realizzato dall'artista putignanese Antonella Dibello. Sulle note del Maestro trombettista Nello Salza dell'orchestra "E. Morricone", la scultura sarà adagiata accanto a quella che ritrae Gramsci, rinsaldando virtualmente il loro sodalizio intellettuale.

Al ricordo dell'esperienza detentiva di Pertini da parte di Gianvito Mastroleo, presidente della Fondazione Di Vagno, seguirà la collocazione di una lapide commemorativa sulla facciata della Casa penale. La tappa turese sarà conclusa dall'intervento dello storico Antonio Leuzzi, presidente dell'Istituto Pugliese per la Storia dell'Antifascismo e dell'Italia Contemporanea.

 

Da Turi a Bari

Alle ore 12.00 ci si sposterà a Carbonara, dove una piazzetta del IV Municipio verrà dedicata al "Presidente partigiano". E infine la manifestazione approderà a Bari: il Palazzo della Città Metropolitana ospiterà la Lectio Magistralis del prof. Maurizio degl'Innocenti, presidente Istituto Studi Storici "F. Turati" e dell'Associazione "S. Pertini" di Firenze, la proiezione del film "Mi mancherai. Ricordo di S. Pertini", girato dal regista Vittorio Giacci, e la mostra documentaria "Sandro Pertini e la Bandiera italiana", che rientrerà in un più ampio programma dedicato alla scuole della Terra di Bari.

L'obiettivo dell'iniziativa mira alla sensibilizzazione, soprattutto delle nuove generazioni, ai valori ispiratori che hanno caratterizzato l'intera esistenza di Sandro Pertini che, il 2 marzo 1980, in occasione della sua visita nel nostro paese, ricevette l'onorificenza di Cittadino Onorario di Turi per "aver dedicato tutta la vita alla libertà e alla democrazia del popolo italiano".

Pertini Turi

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI