Venerdì 17 Agosto 2018
   
Text Size

Cornucòpia, lo spettacolo in ricordo di Gianrocco Borracci

Cornucopia Turi 2018

Otto ore di musica live per ricordare "l'amico di tutti", scomparso il 31 luglio

Mercoledì 1° agosto, nell’accogliente chiosco della Casa delle Idee è stato messo in scena Cornucòpia, il grande spettacolo organizzato dai numerosi artisti e musicisti locali che, senza scopo di lucro e in collaborazione con l’associazione "Giovanni Maria Sabino", hanno dato vita ad una carrellata poliedrica di pura musica live durata ben otto ore.

A condurre l’evento Ruben Orlandi, coadiuvato da Alina Laruccia, che non poteva che aprire la "maratona musicale" con un sentito ricordo di Gianrocco Borracci, il turese quarantasettenne, "operario semplice" come amava definirsi, che è venuto a mancare proprio il giorno prima della manifestazione, lasciando un grande vuoto nel cuore di parenti, amici e conoscenti.

Lo spettacolo, iniziato più tardi per non interferire con il lutto del caro amico, è stato un susseguirsi di musicisti di ogni genere, che hanno messo in campo il loro talento spaziando abilmente dal jazz al soul,dal pop al rock, fino ad arrivare al rap freestyle, per concludere in bellezza con una jam session e un breve assaggio di musica elettronica. Non a caso i promotori hanno deciso di intitolare l'evento "Cornucòpia": il termine latino, che letteralmente significa “corno dell’ abbondanza”, sintetizza al meglio il clima musicale che i tanti presenti hanno potuto respirare.

L’evento è stata un’occasione importante per valorizzare la musica locale e per dare spazio al talento di giovani artisti che trovano sempre più difficoltà ad emergere in una realtà musicale schiacciata dai soliti stereotipi commerciali e internazionali. Inoltre la maratona musicale ha dimostrato quanto la musica live sia in grado di conquistare e coinvolgere lo spettatore: se da un lato è vero che con Youtube e streaming l’ascolto è cambiato nel corso del tempo, riducendo drasticamente la partecipazione del pubblico ai concerti, dall’altro lato solo la musica live è in grado di trasmettere quelle emozioni e quelle vibrazioni che non finiranno mai di stupire l’ascoltatore.

Dall’anno prossimo Cornucòpia si trasformerà in un memorial interamente dedicato a Gianrocco Borracci: un modo per continuare a mantenere vivo il ricordo di un uomo che ha sempre saputo distinguersi per bontà e generosità.

Roberta Lobascio

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI