Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Turi si raduna intorno al suo Patrono

Turi Festa di San Giovanni 2018 (19)

Non tutti l’hanno presa bene: l’anno scorso si spezzò la trave, quest’anno niente processione del Santo Patrono di Turi, San Giovanni. Domenica scorsa erano tutti pronti per la processione in giro per Turi, ma è stata annullata dall’arciprete don Giovanni Amodio, che ha scelto invece di unire insieme i due santi patroni della città sull’altare della Chiesa Madre.

Dopo aver spiegato il significato e lo spessore della vita di fede dei Santi, devoti alla verità, don Giovanni ha lanciato un messaggio perché la verità sia l’asse portante della nostra vita: vivere per il vero.

 

Le parole del Sub Commissario.

Don Giovanni ha consegnato le chiavi della città al Sub Commissario Sebastiano Giangrande, che ha legato le chiavi alle mani del santo patrono e ha letto un discorso per la comunità: “Devo dire che abbiamo riscontrato una comunità sana, genuina, paziente e questo ci conforta. Ovviamente le mie congratulazioni vanno per questi sani lavori che ci state dimostrando. Noi siamo qui per l’unico esclusivo scopo di amministrarvi nel miglior modo possibile, per creare le condizioni migliori per il vostro vivere civile e per le vostre aspettative, improntate alla massima legalità, trasparenza e rispetto di tutti. Se dovessimo sbagliare, saremmo in totale buonafede e di questo vi chiediamo scusa anticipatamente. Vi chiedo pazienza, insieme cercheremo di trascorrere questo anno”.

Dopo le parole del Sub Commissario, che ha portato i saluti del Commissario Cantadori, è toccato a don Giovanni annunciare l’arrivo della reliquia di Sant’Oronzo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI