Martedì 11 Dicembre 2018
   
Text Size

Rami d’ulivo per accogliere Cristo

Domeni delle Palme 2018 (2)

La Domenica delle Palme è una ricorrenza cristiana, osservata da cattolici, ortodossi e protestanti e festeggiata la domenica antecedente a quella pasquale. Con la Domenica delle Palme, che dà inizio alla Settimana Santa, si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme, avvenuto a cavallo di un asino, mentre la folla ne osannava il nome, agitando rametti di palma e d’ulivo in suo saluto. E tanti sono stati i rami di ulivo benedetti lo scorso 25 marzo nella nostra cittadina, presso le tre parrocchie turesi.

Alle 10.00, in contemporanea, Don Giovanni Amodio nei pressi della Chiesetta di San Rocco e Don Ciccio, in piazza Venusio, hanno accolto i tanti turesi per la benedizione dei rametti preparati per l'occasione. A seguire, alle 10.30, Don Nicola D'Onghia, presso piazza Aurelio Cisternino, ha dato la terza benedizione, finendo con una processione diretta verso le rispettive parrocchie.

La benedizione delle palme è documentata sin dal VII secolo ed ebbe uno sviluppo di cerimonie e di canti adeguato all’importanza sempre maggiore data alla processione. Questa è testimoniata a Gerusalemme dalla fine del IV secolo e quasi subito fu accolta dalla liturgia della Siria e dell’Egitto. In Occidente giacché questa domenica era riservata a cerimonie prebattesimali (il battesimo era amministrato a Pasqua) e all’inizio solenne della Settimana Santa, benedizione e processione delle palme trovarono difficoltà a introdursi; entrarono in uso prima in Gallia (sec. VII-VIII) dove Teodulfo d’Orléans compose l’inno “Gloria, laus et honor”; poi in Roma dalla fine dell’XI secolo. L’uso di portare nelle proprie case l’ulivo o la palma benedetta ha origine soltanto devozionale, come augurio di pace.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI