Mercoledì 15 Agosto 2018
   
Text Size

L’Unitalsi ha di nuovo una sede

Unitalsi inaugurazioe sede (4)

Volontariato e assistenza, le parole chiave dell’Associazione

È con un sorriso sulle labbra ed una grande emozione nel cuore che, dopo lunghe attese e continue speranze, l’Unitalsi di Turi riapre le porte della sua sede e taglia il nastro di inaugurazione della casa dei volontari.

“Ringrazio il Sindaco Domenico Coppi, Lavinia Orlando, Gaetana Zaccheo e Giusy Caldararo, per il loro impegno e la vicinanza dimostrata alla nostra Associazione che da anni si impegna a sostenere ed aiutare le tante persone in difficoltà” - ha suggerito Annamaria Camponobile ancora emozionata all'indomani della riapertura della sede nel centro storico turese. “Un grazie va al nostro parroco zonale don Michele Petruzzi e alla presidente Angela Todisco, dell’Unitalsi di Putignano a cui l’associata turese fa capo”.

Una benedizione di don Michele, poche parole di sostegno e di ringraziamento da parte degli intervenuti ed espressioni di incoraggiamento a continuare con il lavoro che ogni giorno i volontari fanno, in silenzio, a fianco di chi è in difficoltà.

Cenni storici

L'Unitalsi nasce nel 1903 per iniziativa di Giovanni Battista Tomassi, che all'epoca ha 22 anni, dei quali gli ultimi dieci trascorsi in carrozzella per una grave forma di artrite acuta e irreversibile; è deciso, se non ottiene la guarigione, a uccidersi davanti alla grotta di Lourdes: non ottiene il miracolo ma, colpito dalle cure amorevoli dei volontari ai malati, rinuncia al suo proposito e alla stazione di Lourdes, al momento del ritorno in Italia, consegnando la pistola che ha con sé manifesta al vescovo monsignor Radini Tedeschi, direttore spirituale del pellegrinaggio, e al giovane sacerdote che lo accompagna, don Angelo Roncalli (futuro papa Giovanni XXIII), l'intenzione di fondare un'associazione per il trasporto dei malati.

L'Unitalsi è presente in tutto il territorio italiano e si divide in "sezioni" e "sottosezioni". Generalmente le sezioni corrispondono alle regioni d'Italia con esclusione della Sicilia e della Sardegna che, per vastità di territorio, sono state divise in due sezioni. Le sottosezioni corrispondono spesso alle varie diocesi ma, come per le sezioni, anche le diocesi più vaste hanno più sottosezioni.

Oltre ai pellegrinaggi, l'associazione cura tramite i propri volontari attività di assistenza domiciliare, soggiorni estivi ed invernali ed attività di sensibilizzazione sulla condizione del malato ed effettua anche Servizio Civile, sia in Italia che a Lourdes.

Nel 1997 l'Unitalsi è stata dichiarata associazione pubblica di fedeli con formale elezione da parte della Conferenza episcopale italiana. Fa parte del sistema della Protezione Civile.

L'Unitalsi festeggia in particolar modo l'11 febbraio, data in cui la Chiesa cattolica ricorda l'apparizione della Madonna a Lourdes, e l'8 dicembre, festa dell'Immacolata Concezione.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI