Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Passione impegnativa, ma che dà tante soddisfazioni

Typhoid Mary

I personaggi di Stella Mastrofrancesco nelle fiere Pugliesi e non

Ci siamo lasciati a fine 2016 con una descrizione generale del mondo del Cosplay, con la Cosplayer turese Stella Mastrofrancesco che ci spiegò per filo e per segno tutto quello che questa passione comporta, allegando al racconto anche i primi passi da lei mossi e i primi traguardi raggiunti in questo settore così particolare.

Non potevamo che tornare da lei, dato che nel corso del 2017 si è impegnata tantissimo nel realizzare nuovi personaggi e nel partecipare a tante fiere.


Ciao Stella, a quali eventi hai partecipato quest’anno?

“Tra i mesi di aprile e luglio, ho partecipato a vari eventi cosplay in Puglia e non solo. Ho deciso di uscire dall'ambito regionale pugliese e di spingermi a Roma, portando il mio primo cosplay, Fenice, ed ottenendo parecchi complimenti e apprezzamenti”.


Hai creato dei nuovi personaggi per le altre fiere?

“Sì, pian piano sto ritagliando e delineando la mia posizione in questo settore. Cerco di migliorare di volta in volta i costumi, le esibizioni, gli atteggiamenti e partecipo alla maggior parte degli eventi in zona. In occasione del “Game-Fiera del gioco” svoltosi ad Andria e del “Bgeek” di Bari ho realizzato due nuovi cosplay, Ribelle (Fan art) e Typhoid Mary, un personaggio della Marvel. Non è stato semplice realizzare due costumi contemporaneamente. Ho impiegato all'incirca un mese per preparare il tutto, comprese le esibizioni”.


Avendo partecipato al Romics e alle fiere pugliesi hai un quadro più ampio di come si sta sviluppando questo settore. Hai notato differenze?

“Facendo un confronto con la nostra realtà, preferisco notevolmente le fiere pugliesi, di dimensioni ridotte e più gestibili, in cui puoi goderti ogni singolo momento, ogni attività proposta. Il Romics è stata un'occasione importante, molta visibilità, ma dispersivo e con un'organizzazione poco curata per i miei gusti”.


Nelle fiere pugliesi invece com’è andata?

“Benissimo! Per la prima volta sono stata ospite, con altri esponenti del mondo cosplay, al “Game-Fiera del gioco”. È stata una bella esperienza, da ripetere senza alcun dubbio! Ho partecipato anche al “Noci Comicszone” con la versione aggiornata di “Poison Ivy” e al “Crispiano Comix” in cui ho riproposto “Typhoid Mary”, entrambi a luglio”.


Come mai hai scelto questi personaggi per ampliare il tuo portfolio?

“Ogni personaggio di cui faccio cosplay non è scelto casualmente. Ognuno di essi rappresenta un aspetto diverso del mio carattere. Non sono maschere, sono maniere di esprimere se stessi e gli aspetti più celati della propria personalità”.


Quali sono i prossimi appuntamenti in cui potremo seguirti?

“È già in progetto un nuovo cosplay da sfoggiare durante i prossimi appuntamenti, tra cui il Taranto Comix 2017, che si svolgerà il 16-17 Dicembre. L'obiettivo è quello di superarsi e crescere sempre di più: per questo a breve inizierò i lavori per la realizzazione di Katarina (League of Legends) con cui spero di raggiungere ottimi risultati, considerando la mia terza presenza al Taranto Comix e la precedente vittoria". 

Poison Ivy Poison Ivy

Ribelle (fan art) Ribelle (fan art)

Typhoid Mary Typhoid Mary

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI