Lunedì 28 Settembre 2020
   
Text Size

“Wok” all’Itc “Sandro Pertini”

Turi “Wok” all’Itc “Sandro Pertini” 2013


Ragazzi interessati, coinvolti, partecipativi. Sono questi gli studenti dell’Itc “Sandro Pertini” di Turi che sabato mattina, 13 aprile, hanno partecipato ad una chiacchierata con Francesco Carofiglio ed il suo “Wok”. A raccontare del recente lavoro letterario dello scrittore, architetto, regista e illustratore, attore e autore teatrale barese, Annamaria Minunno, giornalista e conduttrice di Antennasud. Un incontro che non ha lasciato nessuno indifferente, a partire dagli organizzatori, quali il Presidio del Libro di Turi con la sua responsabile, Alina Laruccia, presentata agli studenti dal dirigente Erminio De Leonardis. “Una mattinata bellissima – commenta ai nostri microfoni la signora Laruccia – non solo grazie alla indiscussa bravura di Francesco Carofiglio, ma soprattutto degli oltre 80 ragazzi dell’istituto superiore che, letto il libro, hanno partecipato alla presentazione”.

Ed infatti “Wok” è un romanzo che si fa leggere in un sol fiato e cattura grandi ed adolescenti per lo spessore che le riflessioni e il percorso interiore del ragazzo, protagonista, compiono alla ricerca della propria identità. Wok è un ragazzo di quindici anni che vive con Alice, sua madre. Quando quest'ultima muore, affidato ai servizi sociali, decide di fuggire e con la vecchia Dodge di famiglia e le ceneri di Alice nel cruscotto, Wok si lancia in un viaggio "on the road", diretto alla casa di riposo che ospita Bill, suo nonno, un vecchio indiano Navajo che ha smesso di parlare dopo la misteriosa scomparsa del figlio, con l'intenzione di riportarlo nella sua riserva. Un viaggio duro che riserverà tante sorprese per Wok, come la conoscenza di Zoe, una ragazza più grande con la quale scoprirà l'amore.

Wok compie questo viaggio non solo per superare il proprio lutto e accettare la perdita di Alice, unica figura di riferimento, ma per trovare delle risposte fondamentali ai tanti misteri della propria infanzia, primo fra tutti la scomparsa del padre. Il viaggio di Wok è quindi una ricerca interiore, ma anche un viaggio necessario per crescere e acquisire la consapevolezza della cattiveria intrinseca nell'uomo, dell'egoismo del mondo "adulto", della distinzione tra bene e male. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.